Sono un’insegnante di scuola dell’infanzia, nata il 5 marzo 1953 e in servizio continuativo dal 1° settembre 1980…

Fruisco da cinque anni della legge 104/1992 per assistere mia madre disabile in stato di gravità. Ho presentato, nello scorso mese di febbraio, domanda di essere collocata in pensione con i requisiti previgenti la riforma Fornero e di beneficiare di quanto dispone il comma 11-bis del decreto legge 102/2013. A tutt’oggi non ho ricevuto alcuna comunicazione. Potere aggiornarmi sullo stato delle cose?

Dalle notizie in nostro possesso possiamo affermare che le operazioni previste dall’art. 11- bis si stanno svolgendo regolarmente (esame della domanda volta ad ottenere il beneficio pensionistico previsto per i lavoratori che hanno assistito nel 2011 un parente disabili in stato di gravità). Le consigliamo, pertanto, di rivolgersi alla apposita commissione istituita presso la direzione territoriale del lavoro della sua provincia che ha il compito di valutare il possesso e la consistenza o meno dei requisit perché la sua domanda possa essere accolta.
Sottolineiamo, peraltro, che l’accoglimento della domanda non comporta la certezza di essere collocata a riposo. Spetterà infatti all’Inps individuare chi ha i requisiti per entrare nei 2.500 pensionamenti previste dalla norma.

ItaliaOggi