L’alleggerimento delle servitù scolastiche sembra inserirsi a meraviglia in un consolidato filone di pensiero del governo, volto a gratificare la pigrizia che alberga in tutti gli elettori, presenti e futuri. 

[Bugiardino. Quanto dichiara Bussetti è un’interferenza vanesia, indebita e dannosa nella didattica e nell’organizzazione del sistema scuola, al pari delle sue  precedenti dichiarazioni su crocifisso e presepe. v.p.]

——- 

Il mago di Ozio

di Massimo Gramellini – martedì 11 dicembre 2018

Vedendo genitori fare la ola sui pianerottoli si deduce che lo sfoltimento dei compiti delle vacanze, appena raccomandato dal ministro dell’Istruzione, stia raccogliendo un consenso trasversale. Si alzeranno rispettabilissime voci contrarie, inneggianti al metodo e alla disciplina. Ma le festività di fine anno sono già l’occasione di incontri obbligati tra parenti che non sempre si amano alla follia. Non pare il caso di sovraccaricarle con il peso di una ricerca sui Sumeri aperta al contributo originale di suoceri e cognati.

L’alleggerimento delle servitù scolastiche sembra inserirsi a meraviglia in un consolidato filone di pensiero del governo, volto a gratificare la pigrizia che alberga in tutti gli elettori, presenti e futuri. Si comincia con il mettere in discussione l’indispensabilità dei vaccini per garantirsi il consenso dei più piccoli, che non smaniano dalla voglia di lasciarsi sforacchiare da un ago. Si passa poi a sedurre i più grandi, riducendo i compiti a casa per aumentare il tempo libero da trascorrere con i familiari, in realtà in solitudine davanti al computer. Il passo successivo sarà l’estensione agli adulti del diritto al relax, grazie al reddito di cittadinanza. E se proprio qualcuno avesse la sfortuna di incappare nella fatica, esiste la speranza di uscirne in fretta con l’abolizione della legge Fornero. Sempre che qualche preside di Bruxelles non costringa il governo a fare i compiti delle vacanze.

11 dicembre 2018 (modifica il 11 dicembre 2018 | 06:53)

§ https://www.corriere.it/caffe-gramellini/18_dicembre_11/caffe-massimo-gramellini-mago-ozio-ministro-bussetti-compiti-vacanze-natale-29cf5042-fcb5-11e8-9879-765e1cc1d300.shtml

+++++++ 


Marco Bussetti. Auguri di Natale e meno compiti

10 dicembre 2018 – h 19:00 circa

Nei prossimi giorni le scuole riceveranno i miei auguri di Natale e un invito ai docenti a considerare il bisogno di riposo degli studenti e delle loro famiglie limitando, se possibile, il carico dei compiti durante le vacanze.

Nessuna ingerenza. Ho totale rispetto dell’autonomia delle scuole. Credo che le festività possano essere un’occasione per consentire ai ragazzi di stare con i propri cari, con gli amici, di dedicarsi alla lettura o ai propri hobby, fare movimento, visitare mostre.

Ritrovare il piacere di stare insieme è un bel modo per celebrare il Santo Natale.

§ https://www.facebook.com/marcobussettiofficial/

+++++++