Teatro stabile Catania: il rimprovero finale…di Eleonora Duse

Continua  con grande successo di pubblico e critica, la stagione del Teatro Stabile di Catania, quest’anno improntata alla massima varietà delle proposte e alla partecipazione di vecchi mostri sacri della scena teatrale italiana…di Silvana La Porta

Continua a leggere

Il sogno di Shakespeare allo Stabile di Catania

E’ stata davvero una grande inaugurazione quella della stagione 2012/13 del Teatro stabile di Catania. Dopo i successi nei cerebrali drammi di Pirandello e le celie delle Allegre Comari di Windsor, Leo Gullotta  torna nella sua amata città…di Silvana La Porta

Continua a leggere

A Taormina una bella addormentata in salsa pugliese

Se “La bella addormentata” di Perrault rivive sullo sfondo del magico Salento, cioè in terra pugliese doc, nasce il coinvolgente spettacolo che, ieri 7 agosto, ha divertito e chiamato più volte all’applauso il folto pubblico del teatro greco nell’ambito del cartellone di  Taormina arte per il Bellini festival…

Continua a leggere

A Taoarte teatro “Terra matta”: abbiamo vinto questa mincia

Uno spettacolo siciliano per un pubblico siciliano. Perché se “Terra matta”, ieri sera a Taormina per la sezione teatro, narra una storia, questa storia è così nostra che non si può non rimanerne toccati…di Silvana La Porta (inviata a Taoarte)
 

Continua a leggere

Taoarte: grande epilogo di Musica e danza, tra tango, Bernstein e Orff

Il programma di Taormina arte Musica e danza  è proseguito, nei giorni scorsi, con tre spettacoli molto diversi l’uno dell’altro, in omaggio al criterio della varietà di proposte che ha animato quest’anno la rassegna: giovedì un omaggio a Bernstein,  venerdì un tuffo nella (difficile) musica contemporanea con un’opera da camera di Ennio Morricone, sabato una serata di sensuale tango.. Domenica poi la grande conclusione con i Carmina Burana di Orff e  ancora  Bernstein… Continua a leggere

Spartacus e Giselle, due grandi prove del Bolshoi Ballet Teatre a Taormina

Si è esibita a Taormina nelle sere di lunedì e martedì una compagnia di ballo brava e coinvolgente , il Bolshoi Ballet Teatre, che ha dato vita a due performances straordinarie, seppure molto diverse tra loro: Spartacus di Kachaturian e Giselle di Adam…(di Silvana La Porta, inviata a Taoarte) Continua a leggere

Il lago dei cigni, balletto antico con…telefonino

Primo dei tre balletti di Čajkovskij, Il lago dei cigni fu composto tra il 1875 e il 1876. Taormina arte ha voluto fare un omaggio al grande musicista russo, preludio dell’attenzione che gli dedicherà nella stagione 2011, riproponendo al pubblico del teatro greco un’edizione del balletto col cast  del Rousse State Ballet, regia di Kalina Bogoeva, coreografie di Lev Ivanov e Marius Petipà…(di Silvana La Porta, inviata a Taoarte)

Continua a leggere

Turandot, cinta di gelo e vinta dall’amore

L’anno scorso Aida era stata un indiscusso successo. E anche quest’anno Enrico Castiglione è tornato a sfidare le asperità dello scenario del Teatro greco di Taormina con l’arma della scenografia virtuale e un cast apprezzabile per Turandot di Giacomo Puccini….di Silvana La Porta (inviata a Taoarte)
Continua a leggere

Sorelle d’Italia, Napule è…di mille culur

Dov’è finito l’avanspettacolo, quella sorta di teatro minore che fu, a dispetto del nome, trampolino di lancio per molti noti attori teatrali e cinematografici italiani, che si produssero in tale genere con molto successo, come gli indimenticabili Eduardo De Filippo e Totò?…(di Silvana La Porta, inviata a Taoarte)

Continua a leggere

Toy story 3, grande anteprima mondiale a Taormina

E’ stata una grande anteprima mondiale con il pubblico delle grandi occasioni, anche perché i nuovi arrivati nel cast di voci hanno fatto il loro gioco: Gerry Scotti, Claudia Gerini, Fabio De Luigi, Giorgio Faletti e Riccardo Garrone non si dimenticano facilmente. ..(di Silvana La Porta, inviata a Taoarte)

Continua a leggere

C’è un luogo dove non muore nessuno

Nell’arte non muore nessuno. Basta andare un paio di pagine indietro per vedere rinascere per miracolo un personaggio che era morto. E’ questa l’accattivante idea di fondo dello spettacolo “Non muore nessuno” di Sergio Claudio Perroni, tratto dall’omonimo romanzo edito da Bompiani, per la regia di Giampiero Borgia, produzione dello Stabile etneo e del teatro dei Borgia…(di Silvana La Porta, inviata al Tsc)
Continua a leggere

Tsc: Amleto, quintessenza di polvere

Quando William Shakespeare completò la prima stesura dell’Amleto (1600) aveva alle spalle già numerosi anni di successi come sceneggiatore. Uomo di teatro, dunque, che adesso concepiva il suo dramma più lungo e più filosofico, in scena ora al Teatro verga fino al 30 maggio per la stagione dello Stabile di Catania…di Silvana La Porta (inviata al Tsc)

Continua a leggere

Tsc: il folle comunismo spiegato ai folli

Il Teatro stabile di Catania da qualche anno mira a proporre, oltre ai consueti classici, anche testi della drammaturgia di innovazione, accogliendo le suggestioni del teatro sperimentale. In questi giorni sta andando in scena una piece ironica e graffiante che indaga uno dei totalitarismi più inquietanti del Novecento: quello comunista in Russia…di Silvana La Porta (inviata al tsc)

Continua a leggere

Tsc: “La lezione”, storia di un tragico rapporto sado masochista

Eugene Ionesco scrisse il dramma comique La Lezione nell’immediato dopoguerra, mettendo in scena una sorta di rapporto sado-masochista tra un professore e la sua alunna. Andato in scena par la prima volta il 17 febbraio 1951 al Théâtre de Poche con la regia di Marcel Cuvelier, questo “dramma comico” fu pubblicato nel 1954 e divenne in breve uno dei testi più celebri del cosiddetto teatro dell’assurdo…di Silvana La Porta (inviata al Tsc)
Continua a leggere

Tsc: Il “becco” Ciampa con un pizzico di comicità

Lo scrivano Ciampa ce lo ricordiamo tutti interpretato da grandi mostri sacri del teatro italiano: basti pensare a Salvo Randone e Turi Ferro. Ma stavolta allo Stabile catanese uno dei personaggi più famosi della produzione drammaturgica di Pirandello viene affidato a un attore sommesso, pacato e proprio per questo forse più adatto a rappresentare il povero marito tradito: Pino Caruso…(di Silvana La Porta, inviata al Tsc)

Continua a leggere

Tsc: La continentale carrapipana del grande Martoglio

alt

L’aria del continente di Nino Martoglio è una commedia esilarante e così densa di significato che è entrata a ragione nel novero delle migliori pièce teatrali del secolo scorso. Poi se il cast è siciliano doc e il palcoscenico quello della città dell’autore, il risultato è assicurato…(di Silvana La Porta, inviata al Tsc) Continua a leggere