L’Associazione – conclude Azzolini –  invita quindi il Governo e tutte le forze parlamentari a non andare avanti nel proposito e di mantenere le prove [Invalsi], magari prendendo spunto da quest’occasione per migliorare il loro utilizzo»

Risultati immagini per arrivano i nostri

——-

Genitori Insieme onlus contro l’abolizione delle prove Invalsi

I lettori ci scrivono Lunedì, 06 Marzo 2017

Le prove che ogni anno milioni di studenti italiani svolgono al termine della scuola secondaria di 1° e 2° grado rischiano di sparire. Almeno stando all’intenzione del Governo. L’atto numero 348 cancellerebbe una prassi ormai consolidata dal 2009, grazie alla quale è possibile valutare la didattica degli istituti scolastici.

«Il governo faccia dietrofront: non cancelli i test che secondo noi sono un presidio dell’equità del sistema scolastico – dichiara Fabrizio Azzolini, presidente di Genitori Insieme Onlus. I motivi sono vari – aggiunge -. In primo luogo, senza Invalsi, all’esame finale di terza media si fa un netto passo indietro rispetto alla normativa attuale che prevede lo svolgimento della prova nell’esame di Stato e la conseguente attribuzione del punteggio ottenuto da ogni studente.

Le famiglie non avrebbero più un dato affidabile sulla qualità di ciò che è stato appreso durante il percorso scolastico e che la scuola pubblica deve garantire.

Per quanto riguarda la conoscenza dell’inglese, le famiglie che non possono permettersi corsi di lingua e costose certificazioni rimarrebbero senza l’unica possibilità di ottenere una attestazione. E l’Italia, secondo il diritto allo studio sancito dalla nostra Costituzione, non può certo consentire ciò.

Non dimentichiamo inoltre che le prove nascono anche con l’obiettivo di comparare gli istituti nelle diverse regioni italiane sulla base di dati attendibili, in particolare in merito alla valutazione delle scuole secondarie di 2° grado.

E sempre in relazione alle prove standardizzate da svolgere durante l’ultimo anno delle superiori, la mancata attribuzione del punteggio impedisce la loro futura eventuale utilizzazione per semplificare e rendere più equa l’ammissione nelle facoltà universitarie anche per risparmiare agli studenti i notevoli costi relativi ai test di ammissione e alla frequenza di onerosi corsi ad hoc offerti da società specializzate.

Per ultimo, introducendo per legge le prove standardizzate Invalsi come formalmente “obbligatorie”, ma senza conservare traccia degli esiti di ogni studente, si rafforza un atteggiamento di disinteresse per le prove stesse. Infatti, se quello che conta è solo la partecipazione alle prove, ma non il risultato che ogni studente riesce ad ottenere, è evidente che potrà facilmente prevalere la tentazione di fare le prove “tanto per farle”.

L’Associazione – conclude Azzolini –  invita quindi il Governo e tutte le forze parlamentari a non andare avanti nel proposito e di mantenere le prove, magari prendendo spunto da quest’occasione per migliorare il loro utilizzo».

http://www.tecnicadellascuola.it/item/28089-genitori-insieme-onlus-contro-l-abolizione-delle-prove-invalsi.html

+++++++

Associazioni: nasce “Genitori Insieme” onlus per la tutela e la difesa delle famiglie

14 gennaio 2017 @ 17:28

Con l’inizio del nuovo anno, entra nel pieno dell’operatività l’associazione nazionale “Genitori Insieme” onlus. In cima agli obiettivi della sua mission c’è certamente l’impegno a difendere e tutelare le famiglie, i genitori e i minori in tutti gli ambiti e i settori della vita quotidiana. Genitori Insieme onlus, si legge in una nota, “vuole in particolare salvaguardare i diritti delle persone più svantaggiate, vessate o in condizioni di indigenza e problematiche sociali. Per farlo, l’associazione ha scelto la strada del linguaggio più immediato, le tecniche audio-visive”, come il cortometraggio contro il bullismo “Vorrei essere Belen”, presentato al Senato della Repubblica lo scorso 25 ottobre 2016.

A guidare Genitori Insieme onlus sarà il presidente Fabrizio Azzolini insieme ad Alessandro Melchionna (vice presidente). Il Consiglio sarà composto dagli stessi Azzolini e Melchionna, Marilena Fusco, Giacomo Venuto, Gian Luca Pallai, Teresa Manes e Alexandra Senise. In particolare Teresa Manes è la madre di Andrea, un ragazzo che a 15 anni si è tolto la vita perché vittima di bullismo.

L’associazione ha poi al suo interno anche un comitato scientifico, incaricato di redigere nel tempo documenti su diversi temi di interesse sociale, pubblicati sul sito (www.genitoriinsieme.net [*]). “La nostra attività – annuncia Fabrizio Azzolini – è già entrata nel vivo grazie alla collaborazione con la Casa pediatrica del Fatebenefratelli di Milano per la realizzazione di un cortometraggio contro la ludopatia”.

——-

[* Il Sito è in costruzione. Apriremo presto!]

http://agensir.it/quotidiano/2017/1/14/associazioni-nasce-genitori-insieme-onlus-perla-tutela-e-la-difesa-delle-famiglie/

+++++++

Nasce Genitori Insieme Onlus: una nuova associazione in aiuto di tutte le famiglie

Roma, 16 gen (Prima Pagina News) Con l’inizio del nuovo anno, entra nel pieno dell’operatività l’Associazione Nazionale, Genitori Insieme Onlus.

In cima agli obiettivi della sua mission c’è certamente l’impegno a difendere e tutelare le famiglie, i genitori e i minori in tutti gli ambiti e i settori della vita quotidiana. Genitori insieme Onlus vuole in particolare salvaguardare i diritti delle persone più svantaggiate, vessate o in condizioni di indigenza e problematiche sociali. Per farlo, l’Associazione ha scelto la strada del linguaggio più immediato, le tecniche audio-visive, che le hanno già permesso in passato di avvicinarsi ai ragazzi vittime del bullismo con il cortometraggio “Vorrei essere Belen”, diretto da Fausto Petronzio, e presentato al Senato della Repubblica lo scorso 25 ottobre 2016.

La collaborazione con le Istituzioni continuerà ad essere una costante. L’Associazione infatti ha l’interesse a proseguire il lavoro di affiancamento dei legislatori nella redazione delle leggi che intervengono sul benessere delle persone, così come è accaduto con il ddl sul Cyberbullismo. Genitori Insieme Onlus manterrà comunque la sua natura di organizzazione indipendente da ogni movimento politico e confessionale, nel rispetto dei valori sanciti dalla Costituzione Italiana, dalle Dichiarazioni Universali dei Diritti dell’uomo e del fanciullo e dell’etica cristiana.

Altro obiettivo di Genitori Insieme Onlus è la formazione dei giovani e dei genitori, come strumento autonomo per fronteggiare i cambiamenti della società. In questo campo, un esempio sono i progetti promossi dalle Istituzioni a cui l’Associazione darà il suo contributo grazie ai professionisti della formazione e dello sviluppo.

A guidare Genitori Insieme Onlus sarà il presidente Fabrizio Azzolini insieme ad Alessandro Melchionna, nel ruolo di Vice presidente. Il Consiglio sarà composto dagli stessi Azzolini e Melchionna, Marilena Fusco, Giacomo Venuto, Gian Luca Pallai, Teresa Manes e Alexandra Senise, tutti esperti del diritto di famiglia e delle relazioni nel settore. In particolare Teresa Manes è la madre di Andrea, un ragazzo che a 15 anni si è tolto la vita perché vittima di bullismo. L’Associazione ha poi al suo interno anche un Comitato Scientifico, incaricato di redigere nel tempo documenti su diversi temi di interesse sociale che verranno pubblicati e diffusi sul sito dell’organizzazione (www.genitoriinsieme.net [*]).

«La nostra attività – annuncia Fabrizio Azzolini – è già entrata nel vivo grazie alla collaborazione con la Casa pediatrica del Fatebenefratelli di Milano con cui collaboreremo per la realizzazione di un cortometraggio contro la ludopatia perché il nostro obiettivo è affrontare le piaghe della società italiana e quindi delle famiglie con il linguaggio semplice che arriva nell’immediato al cuore e alla mente delle persone. Inoltre Genitori Insieme Onlus è aperta a tutti, senza distinzione di credo politico religioso o etnia».

Genitori Insieme onlus sarà anche social, con una pagina dedicata su facebook e twitter.

——-

[* Il Sito è in costruzione. Apriremo presto!]

http://www.primapaginanews.it/dettaglio_news_hr.asp?ctg=10&id=367007

+++++++