Pensioni scuola: domande all’Inps entro il 30 giugno 2013 di Lara La Gatta…(da Latecnicadellascuola)

 

27/02/2013

Prevista l’esclusività della presentazione on-line direttamente o tramite Patronato

Qualche giorno fa abbiamo descritto la procedura per la presentazione via web delle domande di pensione.

Due giorni fa l’Inps ha pubblicato il messaggio n. 3295 del 25 febbraio 2013 con il quale spiega alle proprie sedi come trattare le domande di pensionamento del personale del comparto scuola.

Per quel che ci interessa, il messaggio chiarisce che le domande di pensione devono essere presentate da parte degli iscritti entro il 30 giugno avvalendosi anche dell’assistenza gratuita delle organizzazioni di Patronato che dovranno trasmetterle all’Istituto utilizzando il canale telematico ad essi dedicato, oppure compilando e trasmettendo direttamente la domanda di pensione on-line previa autenticazione che sarà possibile effettuare accedendo all’apposita sezione del sito www.inpdap.it .

Per il personale della scuola, che cesserà dal servizio dal 1° settembre 2013, gli Uffici scolastici provinciali provvederanno ad inviare i dati con appositi flussi informatici secondo le scadenze di seguito riportate ed indipendentemente dalla tipologia della scuola:

  • 9 maggio;

  • 23 maggio;

  • 6 giugno;

  • 20  giugno;

  • 4 luglio;

Gli Uffici scolastici provinciali dovranno inviare alle rispettive sedi territoriali della gestione ex Inpdap, in concomitanza con la trasmissione informatica dei dati, i prospetti cartacei relativi alle pratiche inserite nel flusso.

Il flusso conterrà anche i dati del personale che ha trasformato il rapporto di lavoro a tempo parziale ai sensi del DM n. 331/1997.

La competenza alla lavorazione della pratica è attribuita alla sede provinciale dove è ubicata l’ultima sede di lavoro del pensionando. Per tale ragione è fondamentale che le scuole trasmettano correttamente i dati richiesti, in particolare il CAP e il COP della scuola.