Per gli insegnanti, lo ripetiamo da tempo, ci vorrebbe una normativa pensionistica specifica…

Un punto di mediazione potrebbe essere il ritorno alla norma pre Fornero senza penalizzazione alcuna, 35 anni spesi lavorando nelle scuole in questi anni i non sono la stessa cosa di 35 anni in un ufficio del catasto o negli uffici scolastici periferici o nelle segreterie delle scuole. Chi afferma il contrario, a partire dall’attuale ministro Giannini, non è mai entrato da docente in una suola. Noi di Professione Insegnante abbiamo appoggiato la petizione di Mila Spicola e anche se nessuno se ne ricorda l’abbiamo fatta decollare, oggi ha superato le 30.000 firme, e dobbiamo ancora sostenere, perché non possiamo pensare a un trattamento, per una uscita anticipata dall’insegnamento ,di tipo economicamente punitivo come quello immaginato nel decreto governativo sulla PA della Madia.

 

Libero Tassella