Per poter richiedere la Mini ASpI è necessario possedere i seguenti due requisiti…

essere in stato di disoccupazione involontaria così come previsto per l’ASpI (vedi sopra).
avere almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) nei 12 mesi precedenti la scadenza del contratto. Per la Mini ASpI non è richiesto il requisito dell’anzianità assicurativa, Esempio: ultimo rapporto di lavoro cessato il 30 giugno 2014; nel periodo 1° luglio 2013 – 30 giugno 2014 devono risultare versati (o dovuti) almeno 13 contributi settimanali.

Le modalità e i tempi di presentazione della domando per la Mini ASpI sono le stesse previste per l’ASpI (vedi sopra).

La Mini ASpI viene corrisposta ogni mese per un numero di settimane pari alla metà di quelle di contribuzione nei dodici mesi precedenti  la scadenza del contratto. La modalità di calcolo dell’importo dell’indennità è la stessa prevista per l’ASpI (vedi sopra).

Il diritto a percepire la Mini ASpI decade nel caso di un nuovo rapporto di lavoro dipendente di oltre 5 giorni e, in questo caso come per l’ASpI, nel caso di qualsiasi rapporto di lavoro parasubordinato o autonomo, il cui compenso superi i limiti di reddito che consentono di rimanere iscritti ai centri per l’impiego (stabiliti a livello regionale).

Valgono per la Mini ASpI gli stessi criteri previsti per l’ASpI quanto alla cumulabilità parziale o totale con lavoro parasubordinato o autonomo i cui compensi siano inferiori ai limiti di reddito che consentono di rimanere iscritti ai centri per l’impiego o con lavoro accessorio con compenso fino a 3000 Euro.