Presidi siciliani: I giudici palermitani del TAR riconfermano ancora una volta la correttezza della reiterazione concorsuale dell’USR Sicilia impugnata dai ricorrenti…(da dirpresidi)


 


L’ultima ordinanza, data 6 luglio 2011 n. 1297,  non lascia più nessun margine agli ostinati bocciati che hanno fatto di tutto e di più per bloccare la reiterazione del concorso a preside cassato dal CGA Sicilia e sanato dalla Legge n. 202 che ne ha determinato le nuove modalità di esplicitazione e per creare tutti i contrasti giudiziari possibili e immaginabili.
C’erano riusciti solo e sino a quando la patata bollente è stata nelle mani del magistrato Virgilio presidente del CGA Sicilia; ma appena è passata sugli scranni dei magistrati dei TAR la musica è cambiata e le regole del diritto sono state ristabilite secondo la consolidata giurisprudenza dei giudici amministrativi del paese  che si sono sempre pronunciati nel senso di  confermare chi, senza colpa, aveva sostenuto un concorso e l’aveva vinto ottenendo un contratto e svolgendo senza demerito il relativo servizio.


Allegati:
File Dimensione del File
Scarica questo file (Ordinanza TAR Palermo 6.6.2011.doc)Ordinanza TAR Palermo 6.6.2011.doc