Qual è l’etimologia dell’espressione “capitare a fagiolo”?…(da Treccani)


Non si sa con precisione quale sia l’origine dell’espressione. Sono state avanzate alcune ipotesi, tutte prive peraltro di riscontri convincenti. Alla base delle espressioni andare, capitare, cascare, venire a fagiolo, v’è la locuzione preposizionale a fagiolo, che significa ‘a genio’, ‘al momento, al punto giusto, a proposito’. In particolare, l’espressione più comune, andare a fagiolo, è attestata nell’italiano scritto a partire dal secolo XV. Il Tommaseo, nel suo Dizionario della lingua italiana (1861-1879), prova a formulare un’ipotesi interpretativa: «Forse dal dirsi comunemente che ai Fiorentini piacciono molto i fagiuoli».

Giuseppe Pittano, nel suo Frase fatta capo ha. Dizionario dei modi di dire, proverbi e locuzioni (Zanichelli, 1992), oltre all’opinione del Tommaseo, aggiunge quella del Passarini, un altro studioso del secondo Ottocento: il modo di dire «potrebbe anche essere stato preso dai fagiuoli, che pur si sono usati come le fave bianche e nere, per dare il voto negli squittini [scrutini], e nelle pubbliche adunanze».