poi

{}

——-

SCUOLA, I MOTIVI DELLA PROTESTA

«Ci avete tagliato otto miliardi in dieci anni», attaccano alcuni responsabili dei collettivi studenteschi in piazza, precisando che «telecamere nelle scuole e leva militare sono provvedimenti dannosi e inutili, soprattutto se non ci si interroga su come risollevare un sistema scolastico che non riesce più ad essere strumento di formazione e crescita delle nuove generazioni: lo provano i 150mila studenti che ogni anno abbandonano gli studi».

Da Roma a Monza, da Bergamo a l’Aquila, da Lecce a Catania, passando per Caserta, Cosenza, Bari e Napoli e tante altre; i motivi della protesta vengono spiegati da un hashtag rilanciato sui social (in realtà senza grande successo) «chi ha paura di cambiare? Noi no» per provare a raggiungere il Miur dove poter manifestare tutto il dissenso di questi primi mesi di Governo.

Secondo l’iniziativa nata dalla Flc Cgil, i temi della protesta sono per l’appunto Edilizia scolastica, diritto allo studio, codice etico: «troppi silenzi e nessuna risposta sui disastri della legge 107, dalla riforma dell’Esame di Stato all’alternanza scuola-lavoro; non esiste un piano reale di finanziamento sull’edilizia scolastica: ancora nel 2018 ci crollano i soffitti in testa, pretendiamo la messa in sicurezza degli edifici, spazi aperti e di qualità; non esiste la garanzia del diritto allo studio: la dispersione scolastica è un cancro del nostro Paese e troppi studenti e studentesse sono costretti ad abbandonare il loro percorso».

Addirittura alcuni invocano un “reddito di formazione” (che fa tanto di moda) perché si possano «abbattare le diuguaglianze e che ci garantisca di vivere le nostre scuole e la nostra città senza che siano le barriere economiche e sociali a decidere sul nostro futuro e sulle nostre aspettative».

——-

Torino, manichini di Salvini e Di Maio bruciati dagli studenti/ A Firenze palpeggiata studentessa: denunciato

Sciopero mondo scuola, studenti in piazza a Roma e in 30 città: “ribalteremo questo Governo, non è del cambiamento”. Cortei e proteste: “tagliati 8 miliardi in 3 anni”

– leggi tutto –

http://www.ilsussidiario.net/News/Educazione/2018/10/12/Sciopero-Scuola-studenti-in-piazza-ribalteremo-Governo-Cortei-a-Roma-e-in-30-citta-tagliati-8-miliardi-/843769/

+++++++

Scuola, studenti in piazza in tutta Italia. A Torino bruciati manichini di Salvini e Di Maio

http://www.repubblica.it/scuola/2018/10/12/news/scuola_studenti_in_piazza_in_tutta_italia_per_il_diritto_allo_studio-208773275/

+++++++