Le mie riflessioni a proposito della proposta  di anticipare la Primaria ai bambini di 5 anni…(da Latecnicadellascuola)

1. Chissà perchè in Europa (dato che, giustamente, ci confrontiamo con i parametri europei) solo pochi paesi, tre o quattro,(se consideriamo Inghilterra,Scozia e Galles tutti insieme) iniziano la scuola a cinque anni…un motivo ci sarà… chissà perchè le migliori scuole europee in termini di risultati concreti e misurabili, vedi ad esempio Finlandia, iniziano la scuola primaria a 7 anni…

2. Mi piacerebbe sapere se tra i fautori e promotori della proposta ci sono insegnanti della scuola primaria… ho i miei dubbi…qualsiasi insegnante di questa scuola sa, per esperienza diretta che i bambini di 5 anni non sono ancora maturi nel senso pieno e globale del termine per la scuola primaria (tranne piccole percentuali), non si tratta solo di sapere leggere e scrivere (sappiamo già, Doman ce lo dice, che persino un cerebroleso può leggere a quattro anni, ovviamente con metodologie particolari, individuali e non adatte al gruppo-classe)  ma di una maturazione psicofisica globale che pochi a 5 anni anno.

Mi si dice, ed è vero, che i bambini di oggi hanno molti più stimoli ma è anche vero che sono molto più vivaci e, paradossalmente, spesso manifestano capacità di attenzione e di ascolto più limitate rispetto al passato…inoltre fanno più fatica a rispettare le regole scolastiche…(forse perché a casa sono, spesso abituati a fare quello che vogliono, se non addirittura, a comandare loro).

Mi si dice, ancora, e anche questo potrebbe essere in parte vero,  che è la scuola che deve adattarsi, adeguarsi, modificarsi…sì, certo: più tempi per il gioco, per il canto, per l’esperienza fisico-corporea, per  valorizzare le capacità espressivo grafico-pittoriche…a parte il fatto che già la prima classe, per la sua intima natura di classe di collegamento,  dà molto spazio a tutte queste forme di apprendimento, tutte queste sono attività specifiche, modalità e  forme di apprendimento tipiche della scuola dell’Infanzia, scuola che riveste un’importanza assolutamente rilevante. Che facciamo trasformiamo il primo anno della Primaria nell’ultimo dell’Infanzia? Impoveriremmo la nostra scuola di un anno importantissimo, fondamentale direi

Da qui le mie due proposte:

PROPOSTA 1 Rendete obbligatorio l’ultimo anno della scuola dell’Infanzia: quello sì che è di fondamentale importanza…!

PROPOSTA 2. Prima di legiferare norme di questo tipo perché non chiedere a tutti ”i veri esperti sul campo”, cioè, in questo caso, i docenti della scuola Primaria e magari anche quelli dell’Infanzia, cosa ne pensano?…Nell’era tecnologica non dovrebbe essere così difficile.