Chiedono di avere voce in capitolo nelle decisioni della Chiesa e il riferimento è all’assemblea generale del sinodo dei Vescovi, in corso in questi giorni a Roma, dove possono solo ascoltare, ma vorrebbero anche poter votare.

[Bugiardino. E i fedeli potranno mai votare?]

——-

Suore che vogliono votare

Solidarietà delle benedettine di Einsiedeln per il movimento internazionale che chiede il diritto di voto per le religiose ai sinodi

Irene Gassmann: “Uomini e donne devono lavorare insieme” (kloster-fahr.ch)

Quindici suore sorridenti posano davanti alla macchina fotografica, ciascuna con un cartello che invita al “Vote for catholic women”, ovvero al voto per le donne cattoliche. Chiedono di avere voce in capitolo nelle decisioni della Chiesa e il riferimento è all’assemblea generale del sinodo dei Vescovi, in corso in questi giorni a Roma, dove possono solo ascoltare, ma vorrebbero anche poter votare.

Il sinodo dei vescovi a Roma
Il sinodo dei vescovi a Roma (ANSA)

“Ogni giorno mi rendo conto che ci sono donne, ma anche uomini, che si allontanano dalla Chiesa perché si sentono esclusi”. Secondo Irene Gassman, priore del convento di Fahr ad Einsielden, la Chiesa avrà un futuro se comincia ad organizzarsi in modo inclusivo, con un lavoro di insieme tra uomini e donne.

Forse non è un caso che questa azione parta proprio dal convento argoviese, che fa parte dell’abbazia doppia di Fahr, uno fra i pochi monasteri benedettini ad avere fisicamente separate una comunità maschile è una femminile. Con i social media la visibilità e loro appello si aggiunge ad altri, in un movimento che conta anche su una petizione a livello internazionale.

Pubblicato il: 17 ottobre 2018, 07:58 Ultima modifica il: 17 ottobre 2018, 08:00
§ https://www.rsi.ch/news/mondo/Suore-che-vogliono-votare-10992245.html
+++++++