Sono perfettamente d’accordo con la collega Calafiore riguardo alla mancata nomina dei Ds a Presidenti di commissione di Stato perché hanno l’handicap di non essere abilitati per l’insegnamento alle Scuole Superiori…(da ceripnews)

Che dico, forse siamo rimasti Direttori Didattici, e magari! Abbiamo perso tutto il bello del ruolo dei Direttori Didattici, ed abbiamo acquisito tutte le responsabilità dei Dirigenti Scolastici. Possiamo essere RUP, datori di lavoro, applicare le norme anticorruzione, gestire appalti, abbiamo responsabilità gestionali, erariali, contabili, di sostituto di imposta e tantissime altre responsabilità. Per essere Direttori Didattici lo siamo ovviamente almeno dal 1996 e, quindi, forse, un po’ di esperienza l’abbiamo acquisita. Eppure non siamo ritenuti degni o capaci di gestire la presidenza di un esame di Stato, per noi troppo difficile! Meglio un professore delle superiori (o un insegnante di scuola primaria abilitato, ndr)! Anche io mi sento depauperata di un diritto. Cari colleghi vincitori di concorso a Roma, siamo handicappati, e, quindi, emarginati! La dirigenza unica se la ride!
Che dire? Nulla! Riposiamoci!

Cetta Mongelli, Direttore Didattico IV Circolo Gela “””