Non importa più a nessuno che i tuoi alunni abbiano delle conoscenze, che acquisiscano un metodo di studio, che coltivino un cervello pensante in autonomia e una cultura da spendere nel mondo del futuro. Basta solo che in qualche modo raccattino una striminzita media del 6 e potranno andare avanti, con buona pace delle montagne di chiacchiere su fantomatiche competenze che poi alla fine non sono più richieste perché a questo punto il nostro unico compito è il badantato o l’intrattenimento fino all’età dello sfruttamento.

Risultati immagini per 6 politico

——-

6 politico? Io non ci sto!

di Antonella Currò – Giovedì, 19 Gennaio 2017
In un sistema scolastico dove è stata eliminata ogni forma di meritocrazia che non sia quella ad arbitraria discrezione del dirigente, dove è stata svilita e calpestata la dignità e l’autorevolezza della figura docente, sottopagata, sottostimata, sottomessa, dove l’imperativo categorico è diventato lo stesso dello standard di produttività di un’azienda, dove il formalismo burocratico ha soffocato ogni libertà e creatività didattico-educativa…. ebbene in un sistema come questo dove era rimasto, come ultima spiaggia, il lavoro sommerso a porte chiuse con i tuoi alunni, ora hanno pensato bene di toglierci anche quello.

Non importa più a nessuno che i tuoi alunni abbiano delle conoscenze, che acquisiscano un metodo di studio, che coltivino un cervello pensante in autonomia e una cultura da spendere nel mondo del futuro. Basta solo che in qualche modo raccattino una striminzita media del 6 e potranno andare avanti, con buona pace delle montagne di chiacchiere su fantomatiche competenze che poi alla fine non sono più richieste perché a questo punto il nostro unico compito è il badantato o l’intrattenimento fino all’età dello sfruttamento.

Consegneremo a Confindustria forza lavoro decerebrata e alla politica una plebe servile e acritica, ci vogliono passivi complici di un disegno diabolico di destrutturazione mentale collettiva, ci vogliono conniventi nell’omicidio scientifico della cultura critica.

Non ci sto, non sono un’allevatrice di polli destinati ai loro banchetti.

IO SONO UN’INSEGNANTE, il mio ruolo è un altro.

di Antonella Currò

http://www.tecnicadellascuola.it/item/26887-6-politico-io-non-ci-sto.html