alt«Sono davvero mortificata per quanto accaduto, e lo sono pure le quattro insegnanti. Ma mi auguro che i genitori capiscano le circostanze che si sono verificate e non sporgano denuncia»: Vanda Roveta, dirigente scolastica, esprime tutto il proprio rammarico per quanto si è verificato ieri mattina nei pressi della stazione degli autobus di Santa Margherita.

 

Alunne dimenticate dalla maestra

di Silvia Franchi

28 aprile 2010

«Sono davvero mortificata per quanto accaduto, e lo sono pure le quattro insegnanti. Ma mi auguro che i genitori capiscano le circostanze che si sono verificate e non sporgano denuncia»: Vanda Roveta, dirigente scolastica, esprime tutto il proprio rammarico per quanto si è verificato ieri mattina nei pressi della stazione degli autobus di Santa Margherita. «Mi hanno avvertita dicendomi che sette bambine non erano rientrate a scuola in autobus con i loro compagni e le maestre – prosegue – Ora farò un’indagine per comprendere la dinamica dei fatti e chiederò una relazione alle quattro insegnanti che accompagnavano gli alunni». Già, perchè quanto accaduto davanti alla biglietteria degli autobus assume contorni che rasentano il paradosso. L’episodio risale a ieri mattina, quando gli alunni della 5A e della 5B della scuola elementare rapallese “G. Pascoli”, accompagnati da quattro maestre, sono andati in visita d’istruzione all’abbazia della Cervara utilizzando i mezzi pubblici. Al ritorno, alunni e insegnanti sono saliti su un primo autobus, che li ha condotti fino alla stazione di piazza Vittorio Veneto.

Qui, il gruppo (che contava una quarantina di alunni) è sceso per aspettare la coincidenza delle 12:04: l’autobus diretto a Rapallo che li avrebbe riportati a scuola, nel quartiere di Sant’Anna. Quando il bus è arrivato, la comitiva si è avvicinata per salire. «Secondo quanto mi è stato riferito, il mezzo era molto affollato – prosegue Roveta – Una delle maestre si è quindi diretta ad obliterare i biglietti, mentre il resto del gruppo saliva sul bus».

Resta da capire dove fossero, in quel momento, le altre tre insegnanti e come sia stato possibile che nessuna delle quattro si fosse accorta che sette bambine fossero rimaste a terra. Le ragazzine, a quel punto, si sono spaventate. Qualcuna di loro era in lacrime. Ma fortunatamente non si sono fatte prendere dal panico, e hanno chiesto aiuto ad un agente di polizia municipale che in quel momento stava presidiando la zona dei giardini di piazza Vittorio Veneto. L’agente ha immediatamente avvertito la scuola e chi di competenza.

Le bambine, a loro volta, hanno avvisato dell’accaduto i genitori col proprio cellulare. «Mia figlia mi ha chiamata con il telefonino – dice Sabrina Piccinich, mamma di Sarah, una delle sette bimbe protagoniste della disavventura – fortunatamente le ragazzine si sono mosse con buonsenso, rivolgendosi subito al vigile urbano, anche se all’inizio un po’ di paura c’è stata, soprattutto perchè non sono abituate a rimanere da sole in un posto comunque sconosciuto, pur trattandosi di Santa Margherita, e senza un adulto ad accompagnarle. Qualcuna di loro – aggiunge Sabrina, sdrammatizzando con un sorriso – era addirittura preoccupata per la paura di ricevere una nota per non essere salita sull’autobus e non aver fatto rientro a scuola».

La madre di un’altra bambina tira un sospiro di sollievo. «Fortunatamente non è successo niente di grave – dice – come hanno fatto notare i vigili urbani a cui le bambine hanno chiesto aiuto, fortunatamente il fatto è avvenuto a Santa Margherita in pieno giorno, e le bimbe avevano con sé il telefonino, quindi sono riuscite ad avvertirci subito».

Il comando di polizia municipale di Santa Margherita conferma l’accaduto: «I vigili che in quel momento erano di presidio hanno sentito gridare le bambine, che hanno spiegato di non essere riuscite a salire sull’autobus diretto a Rapallo, acon destinazione San Pietro di Novella – spiega il comandante Mauro Mussi – una pattuglia ha quindi cercato di intercettare il mezzo, che però si era già allontanato. Faremo tuttavia degli accertamenti sull’accaduto».

http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/p/levante/2010/04/28/AMOwi5dD-alunne_dimenticate_maestra.shtml