Assalto alla graduatorie ad esaurimento Proposta dell’Anief…(da Tuttoscuola)

 

 

Ancora una volta si tenta la riapertura straordinaria delle graduatorie ad esaurimento (GaE) per inserire altri docenti abilitati.

A chiederlo nel corso delle audizioni alla Camera è stata l’Anief che riferisce “gli onorevoli componenti la VII Commissione Cultura sono stati esortati a trovare la volontà politica per inserire nelle graduatorie ad esaurimento gli oltre 20mila abilitati in estate attraverso i “Tirocini formativi attivi” di tipo ordinario”.

Assieme all’emendamento sui Tfa, il sindacato ha presentato ai componenti della VII Commissione Cultura della Camera anche diverse altre modifiche al D.L. 104/13. Tra queste figura la necessità, nel rispetto della normativa nazionale (D.Lgs 29/93, D.Lgs 165/01) e comunitaria (direttiva 1999/90/CE), di cancellare l’invarianza finanziaria da disporre con un nuovo contratto che bloccherà la ricostruzione di carriera ai 26.264 docenti di materie curricolari, ai 13.400 ATA e ai 26.684 docenti di sostegno che saranno assunti nei prossimi tre anni su posti vacanti in organico di diritto.

Queste le altre richieste: l’introduzione dell’organico funzionale per i circa 4mila inidonei e insegnanti tecnico pratici in esubero; una deroga alle norme sul dimensionamento per garantire la dirigenza nelle istituzioni scolastiche collocate in zone montane e piccole isole, come previsto dal DPR 233/98; il ripristino dei concorsi per ricercatore; la cancellazione dell’obbligatorietà della formazione per quei docenti che operano in contesti particolari o i cui alunni hanno fatto riscontrare basse valutazioni in occasione delle prove Invalsi; il rispetto degli organici regionali di sostegno dell’anno scolastico 2005/06, ai fini dell’assunzione di circa 27mila docenti specializzati nel prossimo triennio, per non penalizzare alcune zone del paese.