Berlusconi, l’uovo e la violinista…(da tuttoscuola)


 

Berlusconi, con l’acqua alla gola in mille processi, prova a cambiare discorso ripetendo la barzelletta su scuole statali e private detta due mesi fa”.

Così Giovanni Bachelet, presidente del Forum sulla scuola del Pd, commenta quanto recentemente detto (anzi, ripetuto) dal premier sulla scuola statale.

Berlusconi non incanta nessuno – ha detto il parlamentare del Pd – il suo governo non ha massacrato soltanto le scuole statali, alla cui qualità e sviluppo contribuiscono da sempre centinaia di migliaia di maestri e insegnanti cattolici”, ma ha tagliato i fondi anche agli istituti cattolici e privati.

Ironica la conclusione di Bachelet: “I valori familiari e religiosi suoi e di Formigoni sono plasticamente rappresentati dalla loro ultima trovata: un uovo di Pasqua dal quale esce una modella in costume da bagno”.

Su quest’ultimo punto immediata è stata la precisazione del presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni: “Ma chi ha detto a Bachelet che dal famoso uovo di Pasqua è uscita una  modella in costume da bagno? Chi glielo ha detto lo ha preso in giro” perché “dall’uovo di Pasqua è uscita una violinista vestita da violinista, cioè con un abito da scena nero, lungo fin sotto il ginocchio”. Certo la violinista era bionda e avvenente, ha detto Formigoni, “ma soprattutto  suonava molto bene il violino”.

Meno male che ogni tanto anche i politici riescono a far sorridere…