In applicazione dell’accordo tra UIL Scuola, Cisl Scuola, Snals e MIUR, sottoscritto il 7 agosto 2014 per l’assegnazione delle risorse contrattuali alle scuole adesso è possibile, come illustra una interessante scheda della Uil scuola, calcolare quanto toccherà a ogni singola istituzione scolastica per la retribuzione accessoria del personale…

Basta utilizzare i seguenti parametri:

  • delle scuole -8.649
  • delle scuole con complessità organizzative -8.149
  • dei docenti in organico di diritto -681.660
  • del personale ATA in organico di diritto esclusi i DSGA e posti accantonati

– 185.050

  • delle classi di istruzione secondaria in organico di diritto -191.885

Per quanto riguarda allora il fondo d’istituto ad ogni singola scuola spetta:

€ 2.495,29 per ciascun punto di erogazione del servizio

€ 354,80 per ciascun addetto in oorganico di diritto del personale docente, educativo e ATA.

€ 413,55 come quota aggiuntiva,agli istituti secondari di II grado per ciascun docente in organico di diritto

Per le funzioni strumentali (art. 33) ad ogni singola scuola spetta:

una quota fissa d i€ 1.330,60

una quota aggiuntiva per ogni complessità organizzativa* di € 643,07

una ulteriore quota per la dimensione della scuola pari a€ 40,47 x n°docenti in organico di diritto inclusi i docenti di sostegno.

Per complessità organizzative si intendono:

  • istituti comprensivi
  • istituti di istruzione secondaria di II grado
  • sezioni carcerarie
  • sezioni ospedaliere
  • CTP
  • corsi serali
  • convitti ed educandati

Possiamo fare un esempio: un istituto di istruzione secondaria di II grado, con una sezione ospedaliera, una sezione carceraria ed un corso serale per adulti, presenta 4 complessità ed ha diritto ad una quota aggiuntiva di € 2.572,28 (643,07 x 4)

Per incarichi specifici del personale Ata (art. 62 CCNL 2006/09) ad ogni singola scuola spettano: € 145,09 x il numerodei posti in organico di diritto di detto personale (esclusi i DSGA ed i posti accantonati per appalti di pulizia e Co.Co.Co)-

Per le attività complementari di educazione fisica (art. 87) ad ogni singola scuola di istruzione secondaria spettano:

€ 75,57 x il numero di classi di istruzione secondaria in organico di diritto.

Per ottenere il finanziamento la scuola dovrà presentare i progetti sull’apposito portale www.campionatistudenteschi.it con l’indicazione della risorsa prevista per ciascun progetto,

fermo restando il limite della risorsa programmata. I compensi spettanti per le attività complementari di educazione fisica vengono erogati a consuntivo, al termine del progetto. Le eventuali economie saranno oggetto di specifica e successiva intesa a livello nazionale.

Infine per quanto riguarda le ore eccedenti per la sostituzione dei colleghi assenti ad ogni singola scuola dell’infanzia e primaria

spettano € 28,81 x il numero dei docenti in organico di diritto

Ad ogni singola scuola di istruzione secondaria spettano € 60,37 x il numero dei docenti in organico di diritto.

Questo il calcolo del Mof di quest’anno, sperando che giunga il tempo delle vacche grasse. Forse con i finanziamenti dei privati? La buona scuola di Renzi prevede anche questa non troppo remota eventualità.

Silvana La Porta