Cari colleghi aprite gli occhi, il blocco degli scatti era stato concordato a priori e scritto nel DL governativo per poi ritirarlo al momento opportuno nel maxiemendamento…(inviato in redazione da Libero Tassella)
Il baratto, ci danno zero e perdiamo 2 miliardi e 350 milioni

Cari colleghi aprite gli occhi, il blocco degli scatti di progressione di carriera, in sé illegittimi,  era stato concordato a priori e scritto nel DL da T governativo per poi ritirarlo al momento opportuno nel   prossimo maxiemendamento, riabilitando certi sindacati quelli del cartello dei firmatari del contratto biennale, quelli che hanno voluto il rinvio delle elezioni RSU nel 2009, in cambio noi non abbiamo avuto un bel  niente, si sono politicamente legittimati i tagli e il governo ha intascato, senza colpo ferire il 30%d ella manovra dei tagli, destinati alla scuola e ai docenti, era, ricorderete,  l’ argomento della cosiddetta qualità  da ripristinare nella scuola con cui la propaganda Governativa ha giustificato i tagli (dichiarazioni ripetute più volte da Gelmini ai media).In pratica si tratta di 2 miliardi e 350 milioni  sottratti alla scuola e al suo personale, e i “quattro sindacati  del Quirino”, ( CISL UIL SNALS E FGU ex Gilda), oltre ad essere ri- legittimati  hanno dato una bella lezioncina alla flc CGIL di metodo sindacale , isolandola ancor più, poi andranno all’incasso ( leggi esoneri o altro, ad es. ulteriore rinvio elezioni RSU). Ecco perché noi premiamo affinché gli esoneri non siano più a carico dello Stato ( cioè di tutti noi) ma del sindacato e dei suoi “segreti” bilanci.Tutto è stato poi sancito in due riunioni convention, la prima  il 15 giugno al teatro Quirino ( senza esponenti governativi), arrabbiata e molto sceneggiata  la seconda, integrata/addomesticata, in un auditorium romano il  24 giugno con la presenza di Tremonti, dei quattro del Quirini e dei loro dirigenti  regionali ( gente esonerata a vita) con applausi e visione di una partita, come da bravi compagnoni, non sono mancate neppure le battute di Tremonti sul   ministro Brunetta.  Tutto organizzato, tutto pianificato. Una farsa. Una baratto vero e proprio, dicevamo ieri su questo sito,  ovviamente a nostre spese e della scuola italiana, che prende zero e lascia oltre due miliardi di euro, con l’approvazione dei sindacati ( CISL UIL SNALS FGU) che si prendono anche i meriti dell’impresa. Libero Tassella


libero.tassella@fastwebnet.it