L’Italie de Berlusconi, un pays en voie de barbarisation

altL’Italie est-elle un pays normal ? L’anomalie que représente Berlusconi – le fait qu’il concentre le pouvoir politique et médiatique, qu’il utilise le Parlement comme «usine» à fabriquer des lois destinées à le sauver des tribunaux, qu’il vomisse sur la magistrature, qu’il critique sans arrêt la Constitution, qu’il réduise la politique à des blagues et des déclamations histrionesques, qu’il traîne derrière lui les casseroles de ses scandales sexuels – inciterait à répondre non…(da Liberation) Se conoscete il francese…sentite cosa pensano dell’Italia di Berlusconi..

Continua a leggere

Mobilità: forse la firma in serata

alt

Mobilità: prossima conclusione del CCNI La Segreteria Nazionale CISL Scuola informa che nella giornata di oggi avrà luogo l’incontro che potrebbe essere conclusivo del negoziato per il rinnovo del CCNI sulla mobilità (trasferimenti e passaggi) per l’a.s. 2010/11. La firma potrebbe avvenire in serata, o essere rinviata ai primi giorni della settimana prossima…(da cislregionale)

Continua a leggere

Riforma: i testi completi definitivi e la sintesi riduzione posti

alt

Venerdì 12 febbraio 2010 va in scena l’ultimo atto della tribolata riforma della scuola secondaria superiore. Nel download si trovano i documenti completi che andranno al Consiglio dei ministri per l’approvazione definitiva. Di questi documenti il MIUR ha già reso noto gli allegati con profili, quadri orario ecc…(da Adi)

Continua a leggere

Una scuola siciliana chiude le porte a un convegno antimafia

Mostra immagine a dimensione intera

La par condicio serve anche per un convegno antimafia da svolgere in una scuola. E se la “par condicio” non c’è, il convegno non si fa. È successo a Sciacca. E la polemica non è del tutto inedita nella cittadina agrigentina. Sotto l’occhio del ciclone, e sotto la lente d’ingrandimento dei partiti (il Pdl, in quel caso), infatti qualche settimana fa era finito un convegno svolto al Liceo Classico “Tommaso Fazello”, “meritevole” persino di un’interrogazione parlamentare. Stavolta è il turno di dell’istituto professionale per l’Industria, che ha negato un incontro sui temi della giustiza. “L’uso dell’aula magna per quel convegno sarebbe improprio”, ha spiegato il preside della scuola, Sergio Panunzio…

 

Continua a leggere

Nuove classi di concorso: chi insegnerà che cosa?

altChe fine farà il personale della scuola coinvolto dalla riduzione di ore, e quindi di cattedre? Le nuove classi di concorso accorpate serviranno a riassorbire il sovrannumero? Non è chiaro se il nuovo assetto delle classi di concorso partirà dal 2010-2011 o dall`anno successivo…(da piuscuola.net)

Continua a leggere

Modena, Precari della scuola: sciopero prolungato e blocco degli scrutini

altSono più di 150 mila i posti di lavoro (tra docenti e personale Ata) che verranno cancellati nel sistema scolastico italiano in tre anni. I primi a essere colpiti saremo noi lavoratori precari che – dichiara il Coordinamento Precari della Scuola di Modena – dopo anni o decenni di lavoro, concorsi, corsi di abilitazione o perfezionamento, ci troveremo in una condizione peggiore, se possibile, dell’attuale: l’assunzione a tempo indeterminato diventerà un miraggio.


Continua a leggere

Giallo a Montecitorio: pass speciale per Bruno Vespa

altIl padrone della terza Camera “da televisione”, Bruno Vespa, da qualche giorno entra ed esce da Montecitorio munito di un «lasciapassare specialissimo», diverso dagli altri badge dei quali bisogna essere muniti per entare alla Camera dei Deputati. A scovarlo l’occhio vigile della Velina Rossa di Pasqualino Laurito, colonna del Palazzo e della stampa parlamentare… Continua a leggere

Secondaria e riforma: ecco quanti posti (probabilmente) tagliati

altGli schemi iniziali dei regolamenti, approvati tra maggio e giugno 2009, prevedevano, come si sa, l’avvio della riforma anche per il secondo anno di corso per tutti, ma la critica generalizzata a questo doppio avvio ha convinto il ministro Gelmini a desistere, limitando l’avvio al primo anno…(da Tuttoscuola)
Continua a leggere

La prima volta? Una su dieci l’ha fatto a scuola

altIl dato è contenuto in un sondaggio effettuato nel gennaio 2010 in tutta Italia su oltre 600 ragazze minori di 26 anni, promosso da “Scegli Tu: per il 60% avviene tra i 15 ed i 18 anni. Sul tema pubblicato anche l’opuscolo “Prima volta: istruzioni per l’uso”, che è in distribuzione dal 4 febbraio in tutta Italia in collaborazione con specialisti e consultori…(da La Tecnica della scuola)

Continua a leggere

Ora di 60 minuti:ridurrà i posti e farà lavorare di più i prof

altL’ora piena ridurrà i posti e farà aumentare l’orario dei prof L’ora effettiva di 60 minuti, mentre, da una parte, dovrebbe mantenere inalterata la quantità complessiva della durata delle lezioni per gli studenti, dall’altra, produrrà invece ben altro effetto sugli insegnanti. Per due ragioni. Vediamo come…(da Tuttoscuola)


Continua a leggere

Scuole siciliane, trappole mortali

alt

Se in Sicilia vi fosse un grande terremoto (peraltro “atteso” entro 45-50 anni), le scuole sarebbero tra le prime strutture a rischio di crolli mettendo a repentaglio la vita di 136.000 studenti. Il dato lo si ricava facilmente mettendo in relazione la popolazione scolastica siciliana (144.950 scolari) con la percentuale di scuole in Sicilia a rischio sismico (94,25%)… (da Quotidiano di Sicilia) Continua a leggere

“Cosa fa Gelmini per evitare altri tentati suicidi di studenti immigrati?”

alt“Il ministro Gelmini non ritiene che le sue numerose, e non sempre puntuali dichiarazioni sul numero massimo di studenti stranieri nelle classi, rischino di favorire ingiustificabili comportamenti discriminatori di studenti italiani nei confronti dei loro compagni stranieri?”… Continua a leggere