:: CIP ::Il CIP (Comitati insegnanti precari) della provincia di Messina, pur apprezzando il tentativo della Regione Sicilia di farsi carico del problema occupazionale a seguito dei 7.000 tagli al personale della scuola, DENUNCIA il fallimento dei progetti regionali relativi all’accordo MIUR Regione Sicilia, infatti a seguito delle convocazioni di giorno 18 febbraio u.s. la maggior parte dei posti destinati ai precari messinesi non è stata assegnata.

 

 

COMUNICATO STAMPA

Il CIP (Comitati insegnanti precari) della provincia di Messina, pur apprezzando il tentativo della Regione Sicilia di farsi carico del problema occupazionale a seguito dei 7.000 tagli al personale della scuola,

DENUNCIA

il fallimento dei progetti regionali relativi all’accordo MIUR Regione Sicilia, infatti a seguito delle convocazioni di giorno 18 febbraio u.s. la maggior parte dei posti destinati ai precari messinesi non è stata assegnata.

La mancata accettazione da parte dei precari è dipesa dall’inadeguatezza dei progetti stessi pensati come una soluzione ai problemi del precariato siciliano, ma rivelatisi totalmente insufficienti a tutelare il diritto allo studio degli alunni, a garantire l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità, a tutelare i diritti “inalienabili” dei lavoratori costretti a firmare “contratti d’opera” privi di alcuna garanzia previdenziale.

A questo si aggiunga il notevole ritardo con cui sono stati varati per essere assegnati. A tutt’oggi non sono stati avviati, l’espletamento dovrebbe avvenire entro il mese di agosto… Qualcuno ha dimenticato che l’ attività didattica per gli studenti si conclude a giugno!!!

Messina, 21-02-2010

Il Presidente del CIP

Prof.ssa Sandra Crisafulli

http://www.cipnazionale.it/zik/

http://www.precarme.altervista.org/phpbb/