Come si calcola la continuità didattica per il punteggio delle utilizzazioni di Aldo Domenico Ficara…(da Latecnicadellascuola)

 

15/08/2013

La tabella di valutazione titoli con riferimento alle note 5 e 5bis della lettera C ( (lettera C e note 5 e 5bis della tabella di valutazione dei titoli ai fini dell’individuazione del personale in soprannumero). per il conteggio del punteggio sulla continuità didattica prevede:

n………anni di servizio di ruolo nella scuola di attuale titolarità senza soluzione di continuità (pp. 2 per i primi 5 anni e p. 3 dal sesto anno in poi);
n…..anni di servizio nella sede (comune) di attuale titolarità senza soluzione di continuità
Pertanto se un docente dovesse avere 14 anni di continuità didattica nella stessa scuola di titolarità avrebbe il seguente punteggio: 10 punti per i primi 5 anni; 27 punti dal sesto anno al quattordicesimo ( 9 anni a tre punti l’anno ), con un totale pari a 37 punti di continuità didattica. In buona sostanza per calcolare, ad esempio, il punteggio di utilizzazione si tratta di aggiornare il punteggio delle graduatorie interne d’istituto per l’individuazione dei perdenti posto, aggiungendo i 6 punti dell’anno in corso i 2( entro il quinquennio) o 3 ( oltre il quinquennio) punti della continuità del servizio.
 Quindi se un docente ha 110 punti nelle graduatorie interne d’istituto, per il punteggio delle utilizzazioni dovrà avere 118 punti se nella scuola di titolarità ha una continuità didattica inferiore o uguale a 5 anni, mentre dovrà avere 119 punti se nella scuola di titolarità ha una continuità didattica superiore a cinque anni.