Concorso a DS in Lombardia: ricorrezione ultraveloce di Aldo Domenico Ficara…(da Latecnicadellascuola)

 

09/11/2013

Corretti quasi 70 elaborati al giorno, mentre dei candidati si pongono alcuni interrogativi sulle prossime fasi del concorso

Le procedure di correzione nel concorso per dirigenti scolastici che si stanno svolgendo in Lombardia, proseguono con ritmi molto veloci, infatti, nel periodo che va dal 21 ottobre al 31 ottobre, sono state corrette 546 prove, mentre nella prima settimana di novembre dal 4 al 7 ( le sottocommissioni lavorano quattro giorni la settimana ), sono stati corretti 288 scritti. 
Quindi facendo il totale abbiamo ben 834 prove scritte corrette, in altre parole quasi la metà del numero complessivo degli elaborati da valutare. Le proiezioni che potrebbero indicare la fine di questa prima fase valutativa, indicherebbero come probabile pubblicazione dell’elenco degli ammessi alla successiva prova orale, una data precedente alla metà del prossimo mese di dicembre. 
Facendo alcuni semplici calcoli si può dire che in media sono stati corretti quasi 70 elaborati al giorno, un vero e proprio record valutativo che pone da parte dei candidati alcuni interrogativi sulle prossime fasi del concorso. Il primo tra questi è rappresentato dal fatto del mantenimento o meno, in questa ripetizione del concorso, della lettera sorteggiata per la precedente fase orale, un interrogativo di non poco conto visto l’imminente fine delle correzioni degli scritti determinata da questa ricorrezione ultraveloce.
 Un altro dubbio che investe i candidati lombardi è quello riguardante chi è risultato idoneo nella vecchia procedura (inserito in graduatoria di merito), nel caso in cui si ritrovasse a superare di nuovo le prove scritte. In tal caso il candidato ex idoneo si ritroverebbe automaticamente idoneo, oppure dovrà ripetere anche la prova orale (superata già la prima volta) ? Interrogativi che dovranno trovare una risposta immediata, visto il restringersi dei tempi relativi alla correzione delle prove scritte