Concorso dirigenti, precari ammessi con riserva alla preselezione…

 

03/10/2011

Accolti dai giudici del Tar Lazio due ricorsi patrocinati dall’Anief. Quattrocento ricorrenti ammessi con riserva alle prove pre-selettive del 12 ottobre. Si tratta di docenti di ruolo con cinque anni di servizio tra ruolo e pre-ruolo e di docenti precari con cinque o più anni di servizio alle spalle nella scuola pubblica.
Quattrocento ricorrenti fra docenti di ruolo, con cinque anni di servizio tra ruolo e pre-ruolo, e docenti precari, con cinque o più anni di servizio alle spalle nella scuola pubblica che avevano chiesto al Miur di partecipare alla procedura concorsuale, hanno ottenuto dal Tar Lazio l’ammissione con riserva alla prova pre-selettiva per il concorso a dirigente scolastico prevista per il 12 ottobre. I ricorrenti, in un primo tempo, avevano chiesto al Ministero, di partecipare alla prova attraverso l’accesso al sistema informatico predisposto per la presentazione delle istanze on-line – dalle quali erano stati cancellati nonostante le diffide dell’Anief, quindi lo avevano fatto attraverso una domanda cartacea regolarmente notificata all’amministrazione centrale e periferica.

Il Miur ne aveva predisposto l’esclusione, costringendoli a ricorrere al Tar Lazio proprio quando l’ennesima sentenza della Corte di Giustizia europea su procedimento C-177/10 sanciva il principio secondo cui nei concorsi pubblici il servizio prestato a tempo determinato doveva essere valutato come quello prestato a tempo indeterminato.
In merito un comunicato dell’Anief, promotore del ricorso, con l’intervento del presidente dell’Anief, Marcello Pacifico.