Concorso DS: Campania, finalmente!…(da tuttoscuola)


 

A diversi mesi di distanza dalla pubblicazione dei vincitori del concorso per dirigenti scolastici nelle diverse regioni italiane, anche la Campania dà segni di vita pubblicando, finalmente, l’elenco dei candidati ammessi agli orali: 959.

Mentre nelle altre regioni vi sono state anche le nomine dei vincitori che sono già al secondo mese di servizio, in Campania siamo, quindi, solo al giro di boa della procedura concorsuale: mancano infatti ora le prove orali dei 959 ammessi (data di inizio da definire), la successiva approvazione della graduatoria e l’individuazione dei vincitori.

Se ne potrà parlare nella prossima primavera.

Tra i 959 ammessi vi sono ben 119 candidati ammessi con riserva. Si tratta di un numero eccezionale che è la spia di quanto successo in Campania a seguito di numerosi ricorsi di candidati esclusi dalla preselezione.

Ufficialmente, dopo la preselezione di un anno fa, erano risultati ammessi alle prove scritte 1.484 candidati risultati idonei. Nel decreto dell’Usr Campania di pubblicazione degli ammessi agli orali, si precisa che sono stati valutati gli elaborati di 1.820 candidati. È segno, quindi, che ai 1.484 idonei ufficiali ne sono stati aggiunti altri 336 con riserva. Di questi 336, come si è visto, 119 hanno superato lo scoglio degli scritti.

È sperabile che i 200 e più ammessi a suo tempo agli scritti con riserva che non hanno ottenuto ora l’ammissione agli orali non impugnino nuovamente anche questa nuova esclusione, altrimenti il concorso campano, di contenzioso in contenzioso, andrà alle calende greche.

I 959 ammessi agli orali rappresentano il 52,7% dei candidati idonei (inclusi gli ammessi con riserva): si tratta della percentuale più alta tra tutti i concorsi regionali.

Il bando di concorso prevedeva 224 posti. Ridimensionamento permettendo, vi sarà un posto da vincitore ogni 4,3 ammessi agli orai.

Manca ora soltanto la pubblicazione degli ammessi agli orali del concorso della Sicilia.