Concorso per dirigenti scolastici 2011 in Sicilia…(da Latecnicadellascuola)

 

 

 

 

 

 

30/07/2013

Onorevole Ministro Carrozza,

siamo un gruppo di docenti della Sicilia che ha partecipato all’ultimo concorso per Dirigente scolastico, bandito nel 2011.

Ci permettiamo di sottoporre alla Sua attenzione la situazione che stiamo vivendo in Sicilia relativamente al suddetto concorso. Infatti, in seguito all’interpellanza a risposta immediata che Le è stata sottoposta dall’onorevole Rocchi del PD, in data 24/07/2013, seguita da tutti noi con grande interesse, abbiamo preso atto, con molta amarezza e tristezza, del fatto che, tra le Regioni citate, nelle quali sono in corso contenziosi (si veda la Lombardia, la Toscana, la Campania, l’Abruzzo, il Molise), non sia stata nominata la nostra Regione.

La Sicilia ha vissuto già col concorso del 2004 una situazione che ha dell’incredibile: dopo un avvicendarsi di ricorsi, la procedura è stata annullata con sentenza definitiva dal Consiglio di Giustizia Amministrativa e tuttavia, in seguito ad una legge ad hoc (Legge n. 202, la cosiddetta “Legge Siragusa”) i vincitori del concorso, che già erano stati assunti, prima dell’emissione della sentenza definitiva, sono rimasti al loro posto. Questa incresciosa situazione ha fatto della Sicilia, ancora una volta, una Regione “sui generis”, dove, ciò che non è possibile né consentito altrove, qui invece è lecito. La questione “concorso 2004” non è, a distanza di quasi 10 anni, ancora risolta e continua a generare ulteriori ricorsi.

Oggi, anche il concorso 2011 è padre di una moltitudine di ricorsi al TAR e CGA. Quest’ultimo ha ritenuto gli appelli fatti meritevoli di una sollecita definizione nel merito, chiedendo al TAR una risposta, che ancora non è stata data. È chiaro, da quanto appena esposto, come anche in Sicilia vi siano dei contenziosi di “qualità” aperti e irrisolti. I legali siciliani, che hanno curato e stanno seguendo i vari ricorsi, ritengono che i motivi da loro addotti siano di una gravità tale da fare presupporre con molta verosimiglianza, anche l’annullamento della procedura concorsuale del 2011.

Le chiediamo, vista la presenza di tali contenziosi: non sarebbe opportuno aspettare l’esito definitivo delle sentenze, prima di procedere alle assunzioni dei nuovi Dirigenti? Ci chiediamo infatti: “La Sicilia non ha già pagato abbastanza in termini di buona reputazione? Non è giusto pensare alla Sicilia come a una tra le venti Regioni d’Italia?”

La ringraziamo per il tempo che ci ha voluto concedere, certi che il Suo intervento, qualunque esso sia, sarà certamente dettato da trasparenza, equità e giustizia.

 

Un gruppo di docenti ricorsisti  

e-mail ufficiale gruppo fabebook: ricorsods2012@groups.facebook.com

Lettera al Ministro Carrozza

Siamo un gruppo di docenti della Sicilia che ha partecipato all’ultimo concorso per Dirigente Scolastico, bandito nel 2011.Ci permettiamo di sottoporre alla Sua attenzione la situazione che stiamo vivendo in Sicilia relativamente al suddetto concorso. Infatti, in seguito all’interpellanza a risposta immediata che Le è stata sottoposta dall’onorevole Rocchi del PD, in data 24/07/2013, seguita da tutti noi con grande interesse, abbiamo preso atto, con molta amarezza e tristezza, del fatto che, tra le Regioni citate, nelle quali sono in corso contenziosi (si veda la Lombardia, la Toscana, la Campania, l’Abruzzo, il Molise), non sia stata nominata la nostra Regione.La Sicilia ha vissuto già col concorso del 2004 una situazione che ha dell’incredibile: dopo un avvicendarsi di ricorsi, la procedura è stata annullata con sentenza definitiva dal Consiglio di Giustizia Amministrativa e tuttavia, in seguito ad una legge ad hoc (Legge n. 202, la cosiddetta “Legge Siragusa”) i vincitori del concorso, che già erano stati assunti, prima dell’emissione della sentenza definitiva, sono rimasti al loro posto. Questa incresciosa situazione ha fatto della Sicilia, ancora una volta, una Regione “sui generis”, dove, ciò che non è possibile né consentito altrove, qui invece è lecito. La questione “concorso 2004” non è, a distanza di quasi 10 anni, ancora risolta e continua a generare ulteriori ricorsi.Oggi, anche il concorso 2011 è padre di una moltitudine di ricorsi al TAR e CGA. Quest’ultimo ha ritenuto gli appelli fatti meritevoli di una sollecita definizione nel merito, chiedendo al TAR una risposta, che ancora non è stata data. È chiaro, da quanto appena esposto, come anche in Sicilia vi siano dei contenziosi di “qualità” aperti e irrisolti. I legali siciliani, che hanno curato e stanno seguendo i vari ricorsi, ritengono che i motivi da loro addotti siano di una gravità tale da fare presupporre con molta verosimiglianza, anche l’annullamento della procedura concorsuale del 2011.Le chiediamo, vista la presenza di tali contenziosi: non sarebbe opportuno aspettare l’esito definitivo delle sentenze, prima di procedere alle assunzioni dei nuovi Dirigenti? Ci chiediamo infatti: “La Sicilia non ha già pagato abbastanza in termini di buona reputazione? Non è giusto pensare alla Sicilia come a una tra le venti Regioni d’Italia?”La ringraziamo per il tempo che ci ha voluto concedere, certi che il Suo intervento, qualunque esso sia, sarà certamente dettato da trasparenza, equità e giustizia. – See more at: http://www.scuolaoggimagazine.org/contributi/concorso-per-dirigente-scolastico#sthash.w32rWCk3.dpuf

Lettera al Ministro Carrozza

Siamo un gruppo di docenti della Sicilia che ha partecipato all’ultimo concorso per Dirigente Scolastico, bandito nel 2011.Ci permettiamo di sottoporre alla Sua attenzione la situazione che stiamo vivendo in Sicilia relativamente al suddetto concorso. Infatti, in seguito all’interpellanza a risposta immediata che Le è stata sottoposta dall’onorevole Rocchi del PD, in data 24/07/2013, seguita da tutti noi con grande interesse, abbiamo preso atto, con molta amarezza e tristezza, del fatto che, tra le Regioni citate, nelle quali sono in corso contenziosi (si veda la Lombardia, la Toscana, la Campania, l’Abruzzo, il Molise), non sia stata nominata la nostra Regione.La Sicilia ha vissuto già col concorso del 2004 una situazione che ha dell’incredibile: dopo un avvicendarsi di ricorsi, la procedura è stata annullata con sentenza definitiva dal Consiglio di Giustizia Amministrativa e tuttavia, in seguito ad una legge ad hoc (Legge n. 202, la cosiddetta “Legge Siragusa”) i vincitori del concorso, che già erano stati assunti, prima dell’emissione della sentenza definitiva, sono rimasti al loro posto. Questa incresciosa situazione ha fatto della Sicilia, ancora una volta, una Regione “sui generis”, dove, ciò che non è possibile né consentito altrove, qui invece è lecito. La questione “concorso 2004” non è, a distanza di quasi 10 anni, ancora risolta e continua a generare ulteriori ricorsi.Oggi, anche il concorso 2011 è padre di una moltitudine di ricorsi al TAR e CGA. Quest’ultimo ha ritenuto gli appelli fatti meritevoli di una sollecita definizione nel merito, chiedendo al TAR una risposta, che ancora non è stata data. È chiaro, da quanto appena esposto, come anche in Sicilia vi siano dei contenziosi di “qualità” aperti e irrisolti. I legali siciliani, che hanno curato e stanno seguendo i vari ricorsi, ritengono che i motivi da loro addotti siano di una gravità tale da fare presupporre con molta verosimiglianza, anche l’annullamento della procedura concorsuale del 2011.Le chiediamo, vista la presenza di tali contenziosi: non sarebbe opportuno aspettare l’esito definitivo delle sentenze, prima di procedere alle assunzioni dei nuovi Dirigenti? Ci chiediamo infatti: “La Sicilia non ha già pagato abbastanza in termini di buona reputazione? Non è giusto pensare alla Sicilia come a una tra le venti Regioni d’Italia?”La ringraziamo per il tempo che ci ha voluto concedere, certi che il Suo intervento, qualunque esso sia, sarà certamente dettato da trasparenza, equità e giustizia.

Un gruppo di docenti ricorsisti –  Concorso DS 2011ricorsodssicilia@gmail.comProf. Angela InterlandiProf. Gandolfo CarmelaProf. Recca MaurizioProf. Sireci AntoniettaProf. Saia VincenzaProf. Benedetto SavonaProf. Vito CivelloProf. Eliana ColombinoProf. Vaccaro IsabellaProf. Leonardo CarrozzaProf. Nicolini Agata Patrizia

Prof. La Pera TeaProf. Carmela Maria VasquesProf. Gueli MicheleProf. Seggio SalvatoreProf. Bisso LauraProf. Tranchina Maria CarmelaProf. Foti Carmela DomenicaProf. Russo AntoninoProf. Squasi RosaProf. Delviana MancusoProf. Elena TrincanatoProf. Mariangela TestaProf. Angela SajaProf. Carmela RapisardaProf. Annamaria FarinaProf. Marina UsalaProf. Crescenza CarratoProf. Giuseppe AmatoProf. Maria Grazia CincinnatoProf. Michele PerrinoProf. Claudia MalteseProf. Marina FaustoProf. Agata TringaliProf. Grazia Maria CarusoProf. Antonia SorbelloProf. Agata ManganaroProf. Rosa Sant’AngeloProf. Daniela GemelliProf. Vivian CordovaProf. Stefania ScrediProf. Croce CostanzaProf. Domenico MaiuriProf. Giovanni MarottaProf. Leonardo Ivan ChiarelloProf. Giarraffa DomenicoProf. Marcello SambataroProf. Massimo RaffaProf. Tiziana RapisardaProf. Licitra DonatellaProf. Biazzo RosarioProf. Simona MoranaProf. Rita CancascìProf. Della Porta Maria GiovannaProf. Sebastiano SpiragliaProf. Maria Antonietta Rita AlaimoProf. Di Prima RosariaProf. Angiola GiuffrèProf. Mariateresa InsingaProf. Emanuela GutKowskiProf. Maria La RosaProf. Maria Rita La PortaProf. Franca Bono Prof. Maria Rita MeschisProf. Maria GrecoProf. Vincenzo RandazzoProf. Riccardo FranzaProf. Grazia Agata MagazzùProf. Daniela TestaverdeProf. Maria Di VuonoProf. Maria Antonietta Ali’Prof. Daniela RizzottoProf. Adalgisa MannellaProf. Biagio FerroProf. Maria RaoProf. Aurora RoncagliaProf. Berti TorreProf. Vita Grazia SantangeloProf. Carmela SiracusaProf. Taddeo Maria CristinaProf. Rinaldo AnastasiProf. Daniela RizzottoProf. Maria Grazia Fisicaro – See more at: http://www.scuolaoggimagazine.org/contributi/concorso-per-dirigente-scolastico#sthash.w32rWCk3.dpuf

Lettera al Ministro Carrozza

Siamo un gruppo di docenti della Sicilia che ha partecipato all’ultimo concorso per Dirigente Scolastico, bandito nel 2011.Ci permettiamo di sottoporre alla Sua attenzione la situazione che stiamo vivendo in Sicilia relativamente al suddetto concorso. Infatti, in seguito all’interpellanza a risposta immediata che Le è stata sottoposta dall’onorevole Rocchi del PD, in data 24/07/2013, seguita da tutti noi con grande interesse, abbiamo preso atto, con molta amarezza e tristezza, del fatto che, tra le Regioni citate, nelle quali sono in corso contenziosi (si veda la Lombardia, la Toscana, la Campania, l’Abruzzo, il Molise), non sia stata nominata la nostra Regione.La Sicilia ha vissuto già col concorso del 2004 una situazione che ha dell’incredibile: dopo un avvicendarsi di ricorsi, la procedura è stata annullata con sentenza definitiva dal Consiglio di Giustizia Amministrativa e tuttavia, in seguito ad una legge ad hoc (Legge n. 202, la cosiddetta “Legge Siragusa”) i vincitori del concorso, che già erano stati assunti, prima dell’emissione della sentenza definitiva, sono rimasti al loro posto. Questa incresciosa situazione ha fatto della Sicilia, ancora una volta, una Regione “sui generis”, dove, ciò che non è possibile né consentito altrove, qui invece è lecito. La questione “concorso 2004” non è, a distanza di quasi 10 anni, ancora risolta e continua a generare ulteriori ricorsi.Oggi, anche il concorso 2011 è padre di una moltitudine di ricorsi al TAR e CGA. Quest’ultimo ha ritenuto gli appelli fatti meritevoli di una sollecita definizione nel merito, chiedendo al TAR una risposta, che ancora non è stata data. È chiaro, da quanto appena esposto, come anche in Sicilia vi siano dei contenziosi di “qualità” aperti e irrisolti. I legali siciliani, che hanno curato e stanno seguendo i vari ricorsi, ritengono che i motivi da loro addotti siano di una gravità tale da fare presupporre con molta verosimiglianza, anche l’annullamento della procedura concorsuale del 2011.Le chiediamo, vista la presenza di tali contenziosi: non sarebbe opportuno aspettare l’esito definitivo delle sentenze, prima di procedere alle assunzioni dei nuovi Dirigenti? Ci chiediamo infatti: “La Sicilia non ha già pagato abbastanza in termini di buona reputazione? Non è giusto pensare alla Sicilia come a una tra le venti Regioni d’Italia?”La ringraziamo per il tempo che ci ha voluto concedere, certi che il Suo intervento, qualunque esso sia, sarà certamente dettato da trasparenza, equità e giustizia.

Un gruppo di docenti ricorsisti –  Concorso DS 2011ricorsodssicilia@gmail.comProf. Angela InterlandiProf. Gandolfo CarmelaProf. Recca MaurizioProf. Sireci AntoniettaProf. Saia VincenzaProf. Benedetto SavonaProf. Vito CivelloProf. Eliana ColombinoProf. Vaccaro IsabellaProf. Leonardo CarrozzaProf. Nicolini Agata Patrizia

Prof. La Pera TeaProf. Carmela Maria VasquesProf. Gueli MicheleProf. Seggio SalvatoreProf. Bisso LauraProf. Tranchina Maria CarmelaProf. Foti Carmela DomenicaProf. Russo AntoninoProf. Squasi RosaProf. Delviana MancusoProf. Elena TrincanatoProf. Mariangela TestaProf. Angela SajaProf. Carmela RapisardaProf. Annamaria FarinaProf. Marina UsalaProf. Crescenza CarratoProf. Giuseppe AmatoProf. Maria Grazia CincinnatoProf. Michele PerrinoProf. Claudia MalteseProf. Marina FaustoProf. Agata TringaliProf. Grazia Maria CarusoProf. Antonia SorbelloProf. Agata ManganaroProf. Rosa Sant’AngeloProf. Daniela GemelliProf. Vivian CordovaProf. Stefania ScrediProf. Croce CostanzaProf. Domenico MaiuriProf. Giovanni MarottaProf. Leonardo Ivan ChiarelloProf. Giarraffa DomenicoProf. Marcello SambataroProf. Massimo RaffaProf. Tiziana RapisardaProf. Licitra DonatellaProf. Biazzo RosarioProf. Simona MoranaProf. Rita CancascìProf. Della Porta Maria GiovannaProf. Sebastiano SpiragliaProf. Maria Antonietta Rita AlaimoProf. Di Prima RosariaProf. Angiola GiuffrèProf. Mariateresa InsingaProf. Emanuela GutKowskiProf. Maria La RosaProf. Maria Rita La PortaProf. Franca Bono Prof. Maria Rita MeschisProf. Maria GrecoProf. Vincenzo RandazzoProf. Riccardo FranzaProf. Grazia Agata MagazzùProf. Daniela TestaverdeProf. Maria Di VuonoProf. Maria Antonietta Ali’Prof. Daniela RizzottoProf. Adalgisa MannellaProf. Biagio FerroProf. Maria RaoProf. Aurora RoncagliaProf. Berti TorreProf. Vita Grazia SantangeloProf. Carmela SiracusaProf. Taddeo Maria CristinaProf. Rinaldo AnastasiProf. Daniela RizzottoProf. Maria Grazia Fisicaro – See more at: http://www.scuolaoggimagazine.org/contributi/concorso-per-dirigente-scolastico#sthash.w32rWCk3.dpuf

Siamo un gruppo di docenti della Sicilia che ha partecipato all’ultimo concorso per Dirigente Scolastico, bandito nel 2011.Ci permettiamo di sottoporre alla Sua attenzione la situazione che stiamo vivendo in Sicilia relativamente al suddetto concorso. Infatti, in seguito all’interpellanza a risposta immediata che Le è stata sottoposta dall’onorevole Rocchi del PD, in data 24/07/2013, seguita da tutti noi con grande interesse, abbiamo preso atto, con molta amarezza e tristezza, del fatto che, tra le Regioni citate, nelle quali sono in corso contenziosi (si veda la Lombardia, la Toscana, la Campania, l’Abruzzo, il Molise), non sia stata nominata la nostra Regione.La Sicilia ha vissuto già col concorso del 2004 una situazione che ha dell’incredibile: dopo un avvicendarsi di ricorsi, la procedura è stata annullata con sentenza definitiva dal Consiglio di Giustizia Amministrativa e tuttavia, in seguito ad una legge ad hoc (Legge n. 202, la cosiddetta “Legge Siragusa”) i vincitori del concorso, che già erano stati assunti, prima dell’emissione della sentenza definitiva, sono rimasti al loro posto. Questa incresciosa situazione ha fatto della Sicilia, ancora una volta, una Regione “sui generis”, dove, ciò che non è possibile né consentito altrove, qui invece è lecito. La questione “concorso 2004” non è, a distanza di quasi 10 anni, ancora risolta e continua a generare ulteriori ricorsi.Oggi, anche il concorso 2011 è padre di una moltitudine di ricorsi al TAR e CGA. Quest’ultimo ha ritenuto gli appelli fatti meritevoli di una sollecita definizione nel merito, chiedendo al TAR una risposta, che ancora non è stata data. È chiaro, da quanto appena esposto, come anche in Sicilia vi siano dei contenziosi di “qualità” aperti e irrisolti. I legali siciliani, che hanno curato e stanno seguendo i vari ricorsi, ritengono che i motivi da loro addotti siano di una gravità tale da fare presupporre con molta verosimiglianza, anche l’annullamento della procedura concorsuale del 2011.Le chiediamo, vista la presenza di tali contenziosi: non sarebbe opportuno aspettare l’esito definitivo delle sentenze, prima di procedere alle assunzioni dei nuovi Dirigenti? Ci chiediamo infatti: “La Sicilia non ha già pagato abbastanza in termini di buona reputazione? Non è giusto pensare alla Sicilia come a una tra le venti Regioni d’Italia?”La ringraziamo per il tempo che ci ha voluto concedere, certi che il Suo intervento, qualunque esso sia, sarà certamente dettato da trasparenza, equità e giustizia. – See more at: http://www.scuolaoggimagazine.org/contributi/concorso-per-dirigente-scolastico#sthash.w32rWCk3.dpuf

Siamo un gruppo di docenti della Sicilia che ha partecipato all’ultimo concorso per Dirigente Scolastico, bandito nel 2011.Ci permettiamo di sottoporre alla Sua attenzione la situazione che stiamo vivendo in Sicilia relativamente al suddetto concorso. Infatti, in seguito all’interpellanza a risposta immediata che Le è stata sottoposta dall’onorevole Rocchi del PD, in data 24/07/2013, seguita da tutti noi con grande interesse, abbiamo preso atto, con molta amarezza e tristezza, del fatto che, tra le Regioni citate, nelle quali sono in corso contenziosi (si veda la Lombardia, la Toscana, la Campania, l’Abruzzo, il Molise), non sia stata nominata la nostra Regione.La Sicilia ha vissuto già col concorso del 2004 una situazione che ha dell’incredibile: dopo un avvicendarsi di ricorsi, la procedura è stata annullata con sentenza definitiva dal Consiglio di Giustizia Amministrativa e tuttavia, in seguito ad una legge ad hoc (Legge n. 202, la cosiddetta “Legge Siragusa”) i vincitori del concorso, che già erano stati assunti, prima dell’emissione della sentenza definitiva, sono rimasti al loro posto. Questa incresciosa situazione ha fatto della Sicilia, ancora una volta, una Regione “sui generis”, dove, ciò che non è possibile né consentito altrove, qui invece è lecito. La questione “concorso 2004” non è, a distanza di quasi 10 anni, ancora risolta e continua a generare ulteriori ricorsi.Oggi, anche il concorso 2011 è padre di una moltitudine di ricorsi al TAR e CGA. Quest’ultimo ha ritenuto gli appelli fatti meritevoli di una sollecita definizione nel merito, chiedendo al TAR una risposta, che ancora non è stata data. È chiaro, da quanto appena esposto, come anche in Sicilia vi siano dei contenziosi di “qualità” aperti e irrisolti. I legali siciliani, che hanno curato e stanno seguendo i vari ricorsi, ritengono che i motivi da loro addotti siano di una gravità tale da fare presupporre con molta verosimiglianza, anche l’annullamento della procedura concorsuale del 2011.Le chiediamo, vista la presenza di tali contenziosi: non sarebbe opportuno aspettare l’esito definitivo delle sentenze, prima di procedere alle assunzioni dei nuovi Dirigenti? Ci chiediamo infatti: “La Sicilia non ha già pagato abbastanza in termini di buona reputazione? Non è giusto pensare alla Sicilia come a una tra le venti Regioni d’Italia?”La ringraziamo per il tempo che ci ha voluto concedere, certi che il Suo intervento, qualunque esso sia, sarà certamente dettato da trasparenza, equità e giustizia. – See more at: http://www.scuolaoggimagazine.org/contributi/concorso-per-dirigente-scolastico#sthash.w32rWCk3.dpuf

Lettera al Ministro Carrozza

Siamo un gruppo di docenti della Sicilia che ha partecipato all’ultimo concorso per Dirigente Scolastico, bandito nel 2011.Ci permettiamo di sottoporre alla Sua attenzione la situazione che stiamo vivendo in Sicilia relativamente al suddetto concorso. Infatti, in seguito all’interpellanza a risposta immediata che Le è stata sottoposta dall’onorevole Rocchi del PD, in data 24/07/2013, seguita da tutti noi con grande interesse, abbiamo preso atto, con molta amarezza e tristezza, del fatto che, tra le Regioni citate, nelle quali sono in corso contenziosi (si veda la Lombardia, la Toscana, la Campania, l’Abruzzo, il Molise), non sia stata nominata la nostra Regione.La Sicilia ha vissuto già col concorso del 2004 una situazione che ha dell’incredibile: dopo un avvicendarsi di ricorsi, la procedura è stata annullata con sentenza definitiva dal Consiglio di Giustizia Amministrativa e tuttavia, in seguito ad una legge ad hoc (Legge n. 202, la cosiddetta “Legge Siragusa”) i vincitori del concorso, che già erano stati assunti, prima dell’emissione della sentenza definitiva, sono rimasti al loro posto. Questa incresciosa situazione ha fatto della Sicilia, ancora una volta, una Regione “sui generis”, dove, ciò che non è possibile né consentito altrove, qui invece è lecito. La questione “concorso 2004” non è, a distanza di quasi 10 anni, ancora risolta e continua a generare ulteriori ricorsi.Oggi, anche il concorso 2011 è padre di una moltitudine di ricorsi al TAR e CGA. Quest’ultimo ha ritenuto gli appelli fatti meritevoli di una sollecita definizione nel merito, chiedendo al TAR una risposta, che ancora non è stata data. È chiaro, da quanto appena esposto, come anche in Sicilia vi siano dei contenziosi di “qualità” aperti e irrisolti. I legali siciliani, che hanno curato e stanno seguendo i vari ricorsi, ritengono che i motivi da loro addotti siano di una gravità tale da fare presupporre con molta verosimiglianza, anche l’annullamento della procedura concorsuale del 2011.Le chiediamo, vista la presenza di tali contenziosi: non sarebbe opportuno aspettare l’esito definitivo delle sentenze, prima di procedere alle assunzioni dei nuovi Dirigenti? Ci chiediamo infatti: “La Sicilia non ha già pagato abbastanza in termini di buona reputazione? Non è giusto pensare alla Sicilia come a una tra le venti Regioni d’Italia?”La ringraziamo per il tempo che ci ha voluto concedere, certi che il Suo intervento, qualunque esso sia, sarà certamente dettato da trasparenza, equità e giustizia.

Un gruppo di docenti ricorsisti –  Concorso DS 2011ricorsodssicilia@gmail.comProf. Angela InterlandiProf. Gandolfo CarmelaProf. Recca MaurizioProf. Sireci AntoniettaProf. Saia VincenzaProf. Benedetto SavonaProf. Vito CivelloProf. Eliana ColombinoProf. Vaccaro IsabellaProf. Leonardo CarrozzaProf. Nicolini Agata Patrizia

Prof. La Pera TeaProf. Carmela Maria VasquesProf. Gueli MicheleProf. Seggio SalvatoreProf. Bisso LauraProf. Tranchina Maria CarmelaProf. Foti Carmela DomenicaProf. Russo AntoninoProf. Squasi RosaProf. Delviana MancusoProf. Elena TrincanatoProf. Mariangela TestaProf. Angela SajaProf. Carmela RapisardaProf. Annamaria FarinaProf. Marina UsalaProf. Crescenza CarratoProf. Giuseppe AmatoProf. Maria Grazia CincinnatoProf. Michele PerrinoProf. Claudia MalteseProf. Marina FaustoProf. Agata TringaliProf. Grazia Maria CarusoProf. Antonia SorbelloProf. Agata ManganaroProf. Rosa Sant’AngeloProf. Daniela GemelliProf. Vivian CordovaProf. Stefania ScrediProf. Croce CostanzaProf. Domenico MaiuriProf. Giovanni MarottaProf. Leonardo Ivan ChiarelloProf. Giarraffa DomenicoProf. Marcello SambataroProf. Massimo RaffaProf. Tiziana RapisardaProf. Licitra DonatellaProf. Biazzo RosarioProf. Simona MoranaProf. Rita CancascìProf. Della Porta Maria GiovannaProf. Sebastiano SpiragliaProf. Maria Antonietta Rita AlaimoProf. Di Prima RosariaProf. Angiola GiuffrèProf. Mariateresa InsingaProf. Emanuela GutKowskiProf. Maria La RosaProf. Maria Rita La PortaProf. Franca Bono Prof. Maria Rita MeschisProf. Maria GrecoProf. Vincenzo RandazzoProf. Riccardo FranzaProf. Grazia Agata MagazzùProf. Daniela TestaverdeProf. Maria Di VuonoProf. Maria Antonietta Ali’Prof. Daniela RizzottoProf. Adalgisa MannellaProf. Biagio FerroProf. Maria RaoProf. Aurora RoncagliaProf. Berti TorreProf. Vita Grazia SantangeloProf. Carmela SiracusaProf. Taddeo Maria CristinaProf. Rinaldo AnastasiProf. Daniela RizzottoProf. Maria Grazia Fisicaro – See more at: http://www.scuolaoggimagazine.org/contributi/concorso-per-dirigente-scolastico#sthash.w32rWCk3.dpuf

Lettera al Ministro Carrozza

Siamo un gruppo di docenti della Sicilia che ha partecipato all’ultimo concorso per Dirigente Scolastico, bandito nel 2011.Ci permettiamo di sottoporre alla Sua attenzione la situazione che stiamo vivendo in Sicilia relativamente al suddetto concorso. Infatti, in seguito all’interpellanza a risposta immediata che Le è stata sottoposta dall’onorevole Rocchi del PD, in data 24/07/2013, seguita da tutti noi con grande interesse, abbiamo preso atto, con molta amarezza e tristezza, del fatto che, tra le Regioni citate, nelle quali sono in corso contenziosi (si veda la Lombardia, la Toscana, la Campania, l’Abruzzo, il Molise), non sia stata nominata la nostra Regione.La Sicilia ha vissuto già col concorso del 2004 una situazione che ha dell’incredibile: dopo un avvicendarsi di ricorsi, la procedura è stata annullata con sentenza definitiva dal Consiglio di Giustizia Amministrativa e tuttavia, in seguito ad una legge ad hoc (Legge n. 202, la cosiddetta “Legge Siragusa”) i vincitori del concorso, che già erano stati assunti, prima dell’emissione della sentenza definitiva, sono rimasti al loro posto. Questa incresciosa situazione ha fatto della Sicilia, ancora una volta, una Regione “sui generis”, dove, ciò che non è possibile né consentito altrove, qui invece è lecito. La questione “concorso 2004” non è, a distanza di quasi 10 anni, ancora risolta e continua a generare ulteriori ricorsi.Oggi, anche il concorso 2011 è padre di una moltitudine di ricorsi al TAR e CGA. Quest’ultimo ha ritenuto gli appelli fatti meritevoli di una sollecita definizione nel merito, chiedendo al TAR una risposta, che ancora non è stata data. È chiaro, da quanto appena esposto, come anche in Sicilia vi siano dei contenziosi di “qualità” aperti e irrisolti. I legali siciliani, che hanno curato e stanno seguendo i vari ricorsi, ritengono che i motivi da loro addotti siano di una gravità tale da fare presupporre con molta verosimiglianza, anche l’annullamento della procedura concorsuale del 2011.Le chiediamo, vista la presenza di tali contenziosi: non sarebbe opportuno aspettare l’esito definitivo delle sentenze, prima di procedere alle assunzioni dei nuovi Dirigenti? Ci chiediamo infatti: “La Sicilia non ha già pagato abbastanza in termini di buona reputazione? Non è giusto pensare alla Sicilia come a una tra le venti Regioni d’Italia?”La ringraziamo per il tempo che ci ha voluto concedere, certi che il Suo intervento, qualunque esso sia, sarà certamente dettato da trasparenza, equità e giustizia.

Un gruppo di docenti ricorsisti –  Concorso DS 2011ricorsodssicilia@gmail.comProf. Angela InterlandiProf. Gandolfo CarmelaProf. Recca MaurizioProf. Sireci AntoniettaProf. Saia VincenzaProf. Benedetto SavonaProf. Vito CivelloProf. Eliana ColombinoProf. Vaccaro IsabellaProf. Leonardo CarrozzaProf. Nicolini Agata Patrizia

Prof. La Pera TeaProf. Carmela Maria VasquesProf. Gueli MicheleProf. Seggio SalvatoreProf. Bisso LauraProf. Tranchina Maria CarmelaProf. Foti Carmela DomenicaProf. Russo AntoninoProf. Squasi RosaProf. Delviana MancusoProf. Elena TrincanatoProf. Mariangela TestaProf. Angela SajaProf. Carmela RapisardaProf. Annamaria FarinaProf. Marina UsalaProf. Crescenza CarratoProf. Giuseppe AmatoProf. Maria Grazia CincinnatoProf. Michele PerrinoProf. Claudia MalteseProf. Marina FaustoProf. Agata TringaliProf. Grazia Maria CarusoProf. Antonia SorbelloProf. Agata ManganaroProf. Rosa Sant’AngeloProf. Daniela GemelliProf. Vivian CordovaProf. Stefania ScrediProf. Croce CostanzaProf. Domenico MaiuriProf. Giovanni MarottaProf. Leonardo Ivan ChiarelloProf. Giarraffa DomenicoProf. Marcello SambataroProf. Massimo RaffaProf. Tiziana RapisardaProf. Licitra DonatellaProf. Biazzo RosarioProf. Simona MoranaProf. Rita CancascìProf. Della Porta Maria GiovannaProf. Sebastiano SpiragliaProf. Maria Antonietta Rita AlaimoProf. Di Prima RosariaProf. Angiola GiuffrèProf. Mariateresa InsingaProf. Emanuela GutKowskiProf. Maria La RosaProf. Maria Rita La PortaProf. Franca Bono Prof. Maria Rita MeschisProf. Maria GrecoProf. Vincenzo RandazzoProf. Riccardo FranzaProf. Grazia Agata MagazzùProf. Daniela TestaverdeProf. Maria Di VuonoProf. Maria Antonietta Ali’Prof. Daniela RizzottoProf. Adalgisa MannellaProf. Biagio FerroProf. Maria RaoProf. Aurora RoncagliaProf. Berti TorreProf. Vita Grazia SantangeloProf. Carmela SiracusaProf. Taddeo Maria CristinaProf. Rinaldo AnastasiProf. Daniela RizzottoProf. Maria Grazia Fisicaro – See more at: http://www.scuolaoggimagazine.org/contributi/concorso-per-dirigente-scolastico#sthash.w32rWCk3.dpuf

Lettera al Ministro Carrozza

Siamo un gruppo di docenti della Sicilia che ha partecipato all’ultimo concorso per Dirigente Scolastico, bandito nel 2011.Ci permettiamo di sottoporre alla Sua attenzione la situazione che stiamo vivendo in Sicilia relativamente al suddetto concorso. Infatti, in seguito all’interpellanza a risposta immediata che Le è stata sottoposta dall’onorevole Rocchi del PD, in data 24/07/2013, seguita da tutti noi con grande interesse, abbiamo preso atto, con molta amarezza e tristezza, del fatto che, tra le Regioni citate, nelle quali sono in corso contenziosi (si veda la Lombardia, la Toscana, la Campania, l’Abruzzo, il Molise), non sia stata nominata la nostra Regione.La Sicilia ha vissuto già col concorso del 2004 una situazione che ha dell’incredibile: dopo un avvicendarsi di ricorsi, la procedura è stata annullata con sentenza definitiva dal Consiglio di Giustizia Amministrativa e tuttavia, in seguito ad una legge ad hoc (Legge n. 202, la cosiddetta “Legge Siragusa”) i vincitori del concorso, che già erano stati assunti, prima dell’emissione della sentenza definitiva, sono rimasti al loro posto. Questa incresciosa situazione ha fatto della Sicilia, ancora una volta, una Regione “sui generis”, dove, ciò che non è possibile né consentito altrove, qui invece è lecito. La questione “concorso 2004” non è, a distanza di quasi 10 anni, ancora risolta e continua a generare ulteriori ricorsi.Oggi, anche il concorso 2011 è padre di una moltitudine di ricorsi al TAR e CGA. Quest’ultimo ha ritenuto gli appelli fatti meritevoli di una sollecita definizione nel merito, chiedendo al TAR una risposta, che ancora non è stata data. È chiaro, da quanto appena esposto, come anche in Sicilia vi siano dei contenziosi di “qualità” aperti e irrisolti. I legali siciliani, che hanno curato e stanno seguendo i vari ricorsi, ritengono che i motivi da loro addotti siano di una gravità tale da fare presupporre con molta verosimiglianza, anche l’annullamento della procedura concorsuale del 2011.Le chiediamo, vista la presenza di tali contenziosi: non sarebbe opportuno aspettare l’esito definitivo delle sentenze, prima di procedere alle assunzioni dei nuovi Dirigenti? Ci chiediamo infatti: “La Sicilia non ha già pagato abbastanza in termini di buona reputazione? Non è giusto pensare alla Sicilia come a una tra le venti Regioni d’Italia?”La ringraziamo per il tempo che ci ha voluto concedere, certi che il Suo intervento, qualunque esso sia, sarà certamente dettato da trasparenza, equità e giustizia.

Un gruppo di docenti ricorsisti –  Concorso DS 2011ricorsodssicilia@gmail.comProf. Angela InterlandiProf. Gandolfo CarmelaProf. Recca MaurizioProf. Sireci AntoniettaProf. Saia VincenzaProf. Benedetto SavonaProf. Vito CivelloProf. Eliana ColombinoProf. Vaccaro IsabellaProf. Leonardo CarrozzaProf. Nicolini Agata Patrizia

Prof. La Pera TeaProf. Carmela Maria VasquesProf. Gueli MicheleProf. Seggio SalvatoreProf. Bisso LauraProf. Tranchina Maria CarmelaProf. Foti Carmela DomenicaProf. Russo AntoninoProf. Squasi RosaProf. Delviana MancusoProf. Elena TrincanatoProf. Mariangela TestaProf. Angela SajaProf. Carmela RapisardaProf. Annamaria FarinaProf. Marina UsalaProf. Crescenza CarratoProf. Giuseppe AmatoProf. Maria Grazia CincinnatoProf. Michele PerrinoProf. Claudia MalteseProf. Marina FaustoProf. Agata TringaliProf. Grazia Maria CarusoProf. Antonia SorbelloProf. Agata ManganaroProf. Rosa Sant’AngeloProf. Daniela GemelliProf. Vivian CordovaProf. Stefania ScrediProf. Croce CostanzaProf. Domenico MaiuriProf. Giovanni MarottaProf. Leonardo Ivan ChiarelloProf. Giarraffa DomenicoProf. Marcello SambataroProf. Massimo RaffaProf. Tiziana RapisardaProf. Licitra DonatellaProf. Biazzo RosarioProf. Simona MoranaProf. Rita CancascìProf. Della Porta Maria GiovannaProf. Sebastiano SpiragliaProf. Maria Antonietta Rita AlaimoProf. Di Prima RosariaProf. Angiola GiuffrèProf. Mariateresa InsingaProf. Emanuela GutKowskiProf. Maria La RosaProf. Maria Rita La PortaProf. Franca Bono Prof. Maria Rita MeschisProf. Maria GrecoProf. Vincenzo RandazzoProf. Riccardo FranzaProf. Grazia Agata MagazzùProf. Daniela TestaverdeProf. Maria Di VuonoProf. Maria Antonietta Ali’Prof. Daniela RizzottoProf. Adalgisa MannellaProf. Biagio FerroProf. Maria RaoProf. Aurora RoncagliaProf. Berti TorreProf. Vita Grazia SantangeloProf. Carmela SiracusaProf. Taddeo Maria CristinaProf. Rinaldo AnastasiProf. Daniela RizzottoProf. Maria Grazia Fisicaro – See more at: http://www.scuolaoggimagazine.org/contributi/concorso-per-dirigente-scolastico#sthash.w32rWCk3.dpuf

Lettera al Ministro Carrozza

Siamo un gruppo di docenti della Sicilia che ha partecipato all’ultimo concorso per Dirigente Scolastico, bandito nel 2011.Ci permettiamo di sottoporre alla Sua attenzione la situazione che stiamo vivendo in Sicilia relativamente al suddetto concorso. Infatti, in seguito all’interpellanza a risposta immediata che Le è stata sottoposta dall’onorevole Rocchi del PD, in data 24/07/2013, seguita da tutti noi con grande interesse, abbiamo preso atto, con molta amarezza e tristezza, del fatto che, tra le Regioni citate, nelle quali sono in corso contenziosi (si veda la Lombardia, la Toscana, la Campania, l’Abruzzo, il Molise), non sia stata nominata la nostra Regione.La Sicilia ha vissuto già col concorso del 2004 una situazione che ha dell’incredibile: dopo un avvicendarsi di ricorsi, la procedura è stata annullata con sentenza definitiva dal Consiglio di Giustizia Amministrativa e tuttavia, in seguito ad una legge ad hoc (Legge n. 202, la cosiddetta “Legge Siragusa”) i vincitori del concorso, che già erano stati assunti, prima dell’emissione della sentenza definitiva, sono rimasti al loro posto. Questa incresciosa situazione ha fatto della Sicilia, ancora una volta, una Regione “sui generis”, dove, ciò che non è possibile né consentito altrove, qui invece è lecito. La questione “concorso 2004” non è, a distanza di quasi 10 anni, ancora risolta e continua a generare ulteriori ricorsi.Oggi, anche il concorso 2011 è padre di una moltitudine di ricorsi al TAR e CGA. Quest’ultimo ha ritenuto gli appelli fatti meritevoli di una sollecita definizione nel merito, chiedendo al TAR una risposta, che ancora non è stata data. È chiaro, da quanto appena esposto, come anche in Sicilia vi siano dei contenziosi di “qualità” aperti e irrisolti. I legali siciliani, che hanno curato e stanno seguendo i vari ricorsi, ritengono che i motivi da loro addotti siano di una gravità tale da fare presupporre con molta verosimiglianza, anche l’annullamento della procedura concorsuale del 2011.Le chiediamo, vista la presenza di tali contenziosi: non sarebbe opportuno aspettare l’esito definitivo delle sentenze, prima di procedere alle assunzioni dei nuovi Dirigenti? Ci chiediamo infatti: “La Sicilia non ha già pagato abbastanza in termini di buona reputazione? Non è giusto pensare alla Sicilia come a una tra le venti Regioni d’Italia?”La ringraziamo per il tempo che ci ha voluto concedere, certi che il Suo intervento, qualunque esso sia, sarà certamente dettato da trasparenza, equità e giustizia.

Un gruppo di docenti ricorsisti –  Concorso DS 2011ricorsodssicilia@gmail.comProf. Angela InterlandiProf. Gandolfo CarmelaProf. Recca MaurizioProf. Sireci AntoniettaProf. Saia VincenzaProf. Benedetto SavonaProf. Vito CivelloProf. Eliana ColombinoProf. Vaccaro IsabellaProf. Leonardo CarrozzaProf. Nicolini Agata Patrizia

Prof. La Pera TeaProf. Carmela Maria VasquesProf. Gueli MicheleProf. Seggio SalvatoreProf. Bisso LauraProf. Tranchina Maria CarmelaProf. Foti Carmela DomenicaProf. Russo AntoninoProf. Squasi RosaProf. Delviana MancusoProf. Elena TrincanatoProf. Mariangela TestaProf. Angela SajaProf. Carmela RapisardaProf. Annamaria FarinaProf. Marina UsalaProf. Crescenza CarratoProf. Giuseppe AmatoProf. Maria Grazia CincinnatoProf. Michele PerrinoProf. Claudia MalteseProf. Marina FaustoProf. Agata TringaliProf. Grazia Maria CarusoProf. Antonia SorbelloProf. Agata ManganaroProf. Rosa Sant’AngeloProf. Daniela GemelliProf. Vivian CordovaProf. Stefania ScrediProf. Croce CostanzaProf. Domenico MaiuriProf. Giovanni MarottaProf. Leonardo Ivan ChiarelloProf. Giarraffa DomenicoProf. Marcello SambataroProf. Massimo RaffaProf. Tiziana RapisardaProf. Licitra DonatellaProf. Biazzo RosarioProf. Simona MoranaProf. Rita CancascìProf. Della Porta Maria GiovannaProf. Sebastiano SpiragliaProf. Maria Antonietta Rita AlaimoProf. Di Prima RosariaProf. Angiola GiuffrèProf. Mariateresa InsingaProf. Emanuela GutKowskiProf. Maria La RosaProf. Maria Rita La PortaProf. Franca Bono Prof. Maria Rita MeschisProf. Maria GrecoProf. Vincenzo RandazzoProf. Riccardo FranzaProf. Grazia Agata MagazzùProf. Daniela TestaverdeProf. Maria Di VuonoProf. Maria Antonietta Ali’Prof. Daniela RizzottoProf. Adalgisa MannellaProf. Biagio FerroProf. Maria RaoProf. Aurora RoncagliaProf. Berti TorreProf. Vita Grazia SantangeloProf. Carmela SiracusaProf. Taddeo Maria CristinaProf. Rinaldo AnastasiProf. Daniela RizzottoProf. Maria Grazia Fisicaro – See more at: http://www.scuolaoggimagazine.org/contributi/concorso-per-dirigente-scolastico#sthash.w32rWCk3.dpuf