E il concorso dirigenti in Molise si bloccò….di Silvana La Porta

Dopo tanti ricorsi, dopo numerosissime richieste di accesso agli atti delle prove scritte  in tutta Italia, con casi particolari in Calabria, adesso è la volta di una piccola regione come il Molise, dove una sentenza del Tar regionale sta creando un improvviso arresto delle procedure concorsuali.

 

Il Tribunale, considerato che, nella procedura concorsuale si evidenziano talune delle irregolarità segnalate nel ricorso, essendo peraltro provato che uno dei membri della commissione d’esame ha ricoperto incarichi sindacali, incorrendo in una causa di incompatibilità che travolge la legittimità degli atti e della procedura, ha sospeso l’efficacia degli atti impugnati.

Nelle sentenza si legge infatti: “Considerato che, nella procedura concorsuale <<de qua>> – stando a una prima delibazione – si evidenziano talune delle irregolarità segnalate nel ricorso, essendo peraltro provato che uno dei membri della commissione d’esame ha ricoperto incarichi sindacali, incorrendo in una causa di incompatibilità che travolge la legittimità degli atti e della procedura; Ritenuto che sussistono i presupposti della misura cautelare; Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Molise (Sezione Prima) accoglie la domanda cautelare dei ricorrenti e per l’effetto: a)sospende l’efficacia degli atti impugnati; b)fissa l’Udienza Pubblica del 22 novembre 2012, per la discussione del merito.

Ciò tenendo anche conto che solo 11 candidati hanno superato la prova scritta a fronte di 63 ammessi, un numero irrisorio e inferiore ai posti messi a concorso. Tutti asini in Molise o c’è qualcosa di strano?

Fatto sta che il concorso dirigenti offre sempre nuovi colpi di scena e, tra un errore di grammatica e uno di sintassi, adesso è impasse. E, si sa, si crea un precedente che potrebbe tirarsi dietro anche altre regioni.

E’ proprio il caso di dirlo. Stavolta davvero Cristo si è fermato a Eboli e non arriva né in Basilicata, patria del romanzo di Levi, né tanto meno  in Molise…

Silvana La Porta