Convocati i sindacati per le graduatorie ad esaurimento…(da tuttoscuola)


 

Le organizzazioni sindacali rappresentative della scuola sono state convocate al Ministero dell’istruzione per giovedì 21 aprile per discutere con i funzionari ministeriali dei contenuti del prossimo decreto di aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento del personale docente ed educativo per il prossimo biennio 2011/201.

Da quando le graduatorie permanenti sono state trasformate in graduatorie ad esaurimento, viene previsto ogni biennio l’aggiornamento dei punteggi per titoli e servizi degli iscritti, il possibile inserimento di nuovi iscritti (docenti aventi titolo al momento dell’entrata in vigore della legge), il trasferimento di iscrizione ad altra provincia.

Il nodo del problema è però quello dell’inserimento a pettine, legittimato recentemente da una sentenza della Corte costituzionale e che potrebbe essere acquisito nelle graduatorie di iscrizione di altre province.

Si parla di possibile utilizzo del pettine per una sola nuova provincia, ma i giochi sembrano ancora aperti, perché la Lega, attraverso il sen. Pittoni, si batte per evitare questa possibilità. Come si ricorderà, proprio il sen. Pittono aveva presentato un emendamento (poi ritirato) al decreto milleproroghe per far slittare di un anno l’emanazione del decreto di aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento per disporre di una pausa di riflessione sulla intricata vicenda.

Intanto in periferia, dopo la diffida del commissario ad acta, gli uffici scolastici provinciali stanno integrando le vecchie graduatorie con l’inserimento a pettine dei tremila docenti salvati dalla sentenza della Consulta.

Sull’intera questione delle graduatorie ad esaurimento (nuovi aggiornamenti e revisione delle vecchie graduatorie) si annuncia un finale di primavera molto caldo.