«Il disagio che sto provocando non deve far dimenticare la vera questione, vale a dire lo stato di salute delle nostre scuole e la sicurezza degli studenti».

Risultati immagini per scuole chiuse inagibili

——-

De Luca non torna indietro: «Le scuole non a norma resteranno chiuse»

Il sindaco metropolitano ha riunito dirigenti scolastici e amministratori provenienti da tutta la provincia annunciando un nuovo provvedimento sulle scuole
di Danila La Torre – Lunedì, 3. Settembre 2018 – 16:05

«Non revoco l’ordinanza sulle scuole, anzi la rilancio». Nella  conferenza provinciale di questa mattina sulla sicurezza degli  istituti scolastici”, il sindaco metropolitano Cateno De Luca – parlando di fronte ad una platea composta da dirigenti scolastici e amministratori provenienti da tutta la provincia – ha annunciato l’emanazione di una nuova ordinanza.

Il provvedimento – che verrà inviato anche al Prefetto – non prevede un passo indietro da parte del primo cittadino  ma l’introduzione di alcuni correttivi, per specificare meglio quali plessi scolastici di Messina e provincia  potranno riaprire i cancelli e quali no il 12 settembre, dopo gli esiti della riunione di venerdì scorso in Prefettura (vedi qui).

In attesa che si concluda lo screening sulla certificazione anti-sismica con l’acquisizione delle schede Aedes,(«in 15-20 giorni dovremmo avere le risultanze», ha detto il sindaco) e in attesa di conoscere il prossimo 25 settembre il destino del  decreto mille proroghe, che prevede il rinvio dei termini per gli adeguamenti di sicurezza, l’ordinanza del sindaco De Luca, la cui bozza è stata letta integralmente nel corso della riunione a Palazzo dei Leoni – fissa le condizioni per l’apertura delle scuole.

Potranno riaprire i cancelli quegli istituti scolastici che entro il 9 settembre faranno pervenire proposta di applicazione della misure compensative relativamente alle norme anti- incendio; e anche quelli che otterranno dai comuni di competenza la disponibilità di locali alternativi  a norma in cui svolgere le lezioni. Sarà invece confermata la chiusura delle scuole prive dei requisiti previsti dalla legge, salvo l’approvazione del decreto mille proroghe.

https://www.tempostretto.it/news/nuova-ordinanza-de-luca-non-torna-indietro-scuole-prive-requisiti-resteranno-chiuse.html

+++++++