L’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia , ha diramato agli Uffici di Ambito Territoriale, delegati per il conferimento delle prossime reggenze i criteri a cui debbono attenersi per la copertura degli istituti scolastici non assegnati  con incarico principale è stato delegato agli Ambiti territoriali…(da ceripnews)


Le sedi disponibili saranno rese note solo alla chiusura delle operazioni di conferma e mutamento degli incarichi, ma intanto i Dirigenti Scolastici interessati a far pervenire ai suddetti Uffici di Ambito territoriale, entro e non oltre il 5 agosto p.v., la propria  dichiarazione di disponibilità allo svolgimento dell’incarico unitamente al curriculum  professionale e all’indicazione delle sedi di gradimento (non più di 10).
Ferma restando la discrezionalità connessa alla natura dell’incarico, che i Dirigenti degli Ambiti Territoriali. eserciteranno con adeguata motivazione laddove necessario, l’USR Sicilia indica di seguito i criteri di svolgimento delle operazioni.
a) Il conferimento delle reggenze presuppone la viciniorità della sede da attribuire in reggenza con  quella di titolarità e/o la residenza dell’interessato. Verificata tale condizione con riferimento alla distanza chilometrica, alla situazione della viabilità, alla esistenza di un servizio pubblico di trasporto e ad ogni altro elemento che assicuri la  facile raggiungibilità della sede richiesta.
b) I Dirigenti degli Ambiti Territoriali, in caso di più aspiranti allo stesso incarico, terranno conto dell’anzianità di servizio nel ruolo dei Dirigenti Scolastici.
c) Le reggenze verranno conferite a Dirigenti titolari nella stessa provincia, eventuali domande per provincia diversa da quella di appartenenza, indirizzate ad entrambi gli Uffici interessati, saranno esaminate dalla Direzione Generale previo motivato parere degli Uffici medesimi.
d) Nel rispetto dei suddetti criteri di carattere generale:
– si procederà prioritariamente alla conferma delle reggenze attribuite nel corrente anno scolastico, limitatamente ai casi in cui nella stessa istituzione scolastica si siano avvicendati dirigenti diversi nell’ultimo biennio: ciò al fine di contemperare le contrapposte esigenze di continuità nell’azione dirigenziale e di rotazione degli incarichi;
– nelle istituzioni scolastiche sottodimensionate, l’incarico di reggenza sarà conferito con precedenza ai Dirigenti titolari fino al 31 agosto 2012 nelle scuole medesime, e soggetti a mobilità obbligatoria per l’a.s. 2012/13.