Emergenza inquinamento: Terra! “multa” i possessori di SUV

Ancora un’ondata di false multe ai SUV nei centri storici di Milano e Roma. Stanotte gli attivisti dell’associazione ambientalista “Terra!” hanno ironicamente “sanzionato” centinaia di SUV con volantini simili a una multa, con l’obiettivo di fornire ai proprietari informazioni dettagliate sull’impatto ambientale del loro veicolo…


http://www.camminandoscalzi.it/wordpress/emergenza-inquinamento-terra-multa-i-possessori-di-suv.html

Ambiente — By Daniel Monetti on febbraio 4, 2010 at 13:10

Ancora un’ondata di false multe ai SUV nei centri storici di Milano e Roma.

Stanotte gli attivisti dell’associazione ambientalista “Terra!” hanno ironicamente “sanzionato” centinaia di SUV con volantini simili a una multa, con l’obiettivo di fornire ai proprietari informazioni dettagliate sull’impatto ambientale del loro veicolo. Un approccio semiserio dunque, per un problema serissimo, considerati anche gli elevati valori di inquinanti presenti nell’aria di molte città italiane in questi mesi invernali. Ma non è la prima volta: a dicembre è toccato a Bologna e Padova, a gennaio a Bassano e Napoli.
Il trasporto su strada rappresenta attualmente circa il 25% delle emissioni di gas serra in Europa, e più della metà di questa percentuale viene prodotta dalle automobili. Si prevede che questa cifra raddoppierà entro il 2050. È quindi necessario ridurre drasticamente le emissioni di gas serra di questo settore. Ed è per questo che i SUV rappresentano un problema autentico: innanzitutto per via del peso e delle caratteristiche massicce, che ne fanno grandi consumatori di carburante e potenti emettitori di CO2 (più della media degli autoveicoli), per problemi di sicurezza stradale, e perché con le loro dimensioni occupano maggiori porzioni di spazio urbano. Insomma, sono un modello da abbandonare al più presto. Invece l’industria automobilistica ha deciso di indirizzarsi verso la produzione di SUV e Cross-over perché ha margini di guadagno più alti rispetto a veicoli più piccoli ed efficienti: una vera e propria irresponsabilità verso i cambiamenti climatici, un atteggiamento incurante dell’impatto devastante causato dai gas di scarico di questi ‘mostri’.
“Stavolta abbiamo deciso di agire sui consumatori, per rovesciare un sistema che mescola informazioni errate (a cominciare da una falsa percezione di sicurezza) e modelli di consumo aggressivi e tecnologicamente superati. Servono profonde modifiche strutturali per la mobilità urbana, che portino a eccellenze del trasporto pubblico e a un progressivo abbandono dei mezzi autoveicolari privati, spesso altamente inquinanti per numero e modelli.”

Proprio per denunciare e opporsi a questo atteggiamento, Terra! ha lanciato da più di un anno, assieme a una rete di undici associazioni ambientaliste europee, una campagna che promuove l’efficienza energetica nel settore dell’auto e l’abbandono del motore a scoppio come unica alternativa alla mobilità.
Questo elemento è stato postato in News. Aggiungi al segnalibro il permalink.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.