Sabato 14 settembre al Castello Ursino in scena “Fedra”, il secondo appuntamento dell’applaudita rassegna “Mitoff”

CATANIA- Dopo il successo di critica e di pubblico la rassegna Mitoff, dedicata al teatro classico ed inserita nel cartellone del Summer Fest patrocinata dal Comune di Catania, con la collaborazione dell’Associazione Esclarmonde per una produzione MediaManagerEvents, continua con “Fedra” dell’opera di Seneca.

Sabato 14 settembre, alle ore 21.30, nella magnificenza della corte del Castello Ursino il regista Salvatore Guglielmino, autore anche dell’adattamento teatrale, dirigerà gli attori Alice Ferlito, (Fedra), Ketty Governali, (nutrice), Paolo Toti Guagenti, (Ippolito) e Alessandro Ferrari, (Teseo) dove seguendo gli schemi del teatro classico, secondo quanto riportato dalla tragedia di Seneca, verrà esaltato il disprezzo per il genere femminile, per il potere, che porta con sé i vizi, e per l’intera umanità.

“In questo dramma- dichiara Salvatore Guglielmino-  Seneca sceglie di eliminare il tradimento della nutrice, personaggio fondamentale, e di far rivelare alla stessa madre la verità dei suoi sentimenti ad Ippolito”. Ed ancora aggiunge: “Sarà la nutrice, a cui sta a cuore preservare l’onore di Fedra, che avrà l’idea di mostrarla come vittima del suo stesso inganno ma secondo il volere di Seneca la protagonista Fedra confesserà la sua colpa davanti a Teseo poco prima di uccidersi”.

Le anime dei protagonisti, impreziosite nel prologo dalle musiche originali di Carmelo Siracusa degli Sugarfree e dalla voce fuori campo di Arianna D’Urso, racconteranno sentimenti d’amore e morte amalgamati perfettamente tra loro facendo rivivere in un dramma classico la ferocia dei nostri tempi moderni di cui è intrisa la nostra società.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.