Due precisazioni importanti dalla coordinatrice provinciale della FGU Cettina Cavallo sui precari…(da gildact)

Ferie non godute

In risposta ai numerosi colleghi precari che ci hanno chiesto se verranno pagate le ferie maturate nell’anno scolastico appena concluso, diamo notizia che nell’incontro al MIUR, con le OO.SS del 31 Luglio il dott. Filisetti, drettore del bilancio e della politica finanziaria, ha informato che il MEF sta preparando un proprio emendamento per apportare le necessarie correzioni. In caso contrario bisognerà rivolgersi alla magistratura per il ripristino della legalità. Non sembra nell’immediato rivedibile la norma che vieta la monetizzazione per il futuro: è, quindi, probabile che nel prossimo anno scolastico i docenti precari saranno costretti ad usufruire delle ferie durante i periodi lavorativi, con una dannosa sospensione dell’attività didattica e l’inevitabile scontro con i dirigenti.

Esami o corsi di recupero per gli alunni

I dirigenti,secondo la normativa vigente, stanno provvedendo a chiedere ai docenti precari,il cui contratto è scaduto il 30 Giugno, la disponibilità ad effettuare ad Agosto o ai primi di Settembre i corsi o esami di recupero,con un nuovo contratto limitato ai giorni di effettivo servizio. Nel sottolineare che i docenti non hanno obbligo alcuno di accettare, ricordiamo che il servizio superiore a cinque giorni, determina l’ interruzione della disoccupazione col conseguente danno economico.