La preside “cazzutissima” e i 12 apostoli. Sembra evidente che, di fronte alle occupazioni, il Miur ha lasciato i presidi senza specifiche direttive operative. Perciò ognuno di loro si comporta come può, secondo il suo carattere, i suoi orientamenti e le circostanze. I presidi più morbidi anticipano le proteste e le incanalano verso forme soft, gestibili, controllabili evitando danni alle persone e alle cose.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FORSE SI COMINCIA A CAPIRE CHE LA SCUOLA È TUTTA DA RIFARE

di Vincenzo Pascuzzi – 10 dicembre 2012

“Stiamo imparando a vincere!”. Slogan dell’Assemblea Nazionale Studentesca – Roma, 15-16 dicembre 2012.

Elezioni a breve. B. ha ripreso a dettare – almeno così lui crede – il palinsesto politico: si candida di nuovo e palesemente nel suo proprio ed esclusivo interesse. Forse a danno della sua stessa parte politica e di riferimento. Anche M. forse si candida o comunque sarà coinvolto nella contesa elettorale. Perciò ancora pochi mesi e F. Profumo dovrà uscire di scena, sembra senza rimpianti ma con sollievo del popolo della scuola. Lascerà orfano il suo concorsone, in partenza il 17-18 dic. con i quiz strampalati e assurdi della preselezione.
Il confronto sulle problematiche scolastiche resterà sospeso o rallentato nel frattempo. Vediamo a che punto era e da dove dovrà ripartire.

Forse qualcosa comincia davvero a cambiare. Tra il 14 e il 24 nov. forse qualcosa ha cominciato davvero a cambiare. O meglio, si è cominciato a individuare segni di un possibile cambiamento. Non solo fra i ragazzi che “hanno voglia di partecipare, di fare la propria parte. Di farlo con serietà, non affidandosi all’improvvisazione” (1). Anche fra genitori, docenti e Ministero dell’Interno (Polizia).
Il 14 nov. in piazza, c’erano stati scontri e feriti (2) e anche un candelotto fumogeno dalla traiettoria bizzarra, anomala, impossibile, anche se certificata dai CC (3). I telefonini avevano fotografato e filmato situazioni imbarazzanti per il ministro Cancellieri. Poi la rete aveva fatto circolare queste testimonianze inoppugnabili. Telefonini e rete hanno svolto un ruolo indispensabile. Di conseguenza, l’impegno e la buona volontà di tutti hanno disinnescato le violenze e consentito che la successiva manifestazione del 24 nov. si svolgesse del tutto pacificamente e ordinatamente. Si è così constatato che le ragioni delle proteste non sono effimere e pretestuose ma fondate sulla situazione reale della scuola (4).

Cartelloni da premio Oscar. Conferma della consapevolezza di quanto avvenuto il 14 nov. si trova in due cartelloni – con messaggi affilati come spade – comparsi il 24 nov. Il primo recita “Semo venuti già menati !!!”, l’altro “Semo fisici nun ce fregate!” (5) (6).

Studentesse universitarie. A Parma una studentessa universitaria ha lasciato di stucco il Rettore in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico (7). Un’altra ragazza ha fatto il bis alla Bicocca di Milano (8). I due brevi filmati lo testimoniano.

Le scuole occupate. Oltre agli scioperi e alle manifestazioni, si stanno verificando cogestioni e occupazioni di scuole da parte degli studenti. Queste hanno anche una componente rituale, goliardica e vacanziera. Perciò c’è anche chi, non partecipando (per suoi motivi o scelte, per orientamento politico, per ignavia o rassegnazione), cerca di sminuire, minimizzare, ridicolizzare o impedire la protesta (che è un effetto) per negare il disagio della scuola (che ne è la causa). Troviamo così articoli che classificano le occupazioni come riti ricorrenti annuali e perciò inutili (9) ÷ (12). Capita anche di incontrare un paragone contorto: le occupazioni inutili, dannose, da evitare vengono confrontate con ricorrenze come i raccolti agricoli che pure sono utili: ” …. nelle scuole arrivano ciclicamente ogni autunno, rituali come la vendemmia e le castagne, ma lasciano soltanto un cumulo di macerie” (13). Invece esistono occupazioni, per così dire, virtuose (14).

La preside “cazzutissima” e i 12 apostoli. Sembra evidente che, di fronte alle occupazioni, il Miur ha lasciato i presidi senza specifiche direttive operative. Perciò ognuno di loro si comporta come può, secondo il suo carattere, i suoi orientamenti e le circostanze. I presidi più morbidi anticipano le proteste e le incanalano verso forme soft, gestibili, controllabili evitando danni alle persone e alle cose. Altri presidi, tutti d’un pezzo o presidi-sceriffi, più rigidi e all’antica, fanno la voce grossa, prima ammoniscono, a volte minacciano, poi si oppongono anche fisicamente (!) alle occupazioni e così facendo contribuiscono in parte, o innescano proprio, le situazioni spiacevoli che invece vorrebbero evitare. Almeno così loro dicono. In mancanza di direttive ministeriali i presidi potrebbero concordare un loro protocollo o vademecum comportamentale o, quanto meno, un repertorio esaustivo di normative e interpretazioni (15) ÷ (19).
Abbiamo avuto così il caso di una preside milanese elogiata, portata ad esempio e indicata come “cazzutissima” da dagospia.com e anche da altri (20).
Mentre un piccolo gruppo di presidi siciliani sono stati indicati, con bonaria ironia, come “i dodici apostoli” (21) a seguito di un loro documento un po’ pasticciato e confuso (22) (23).
I c.d. dodici apostoli, nel loro documento, si sono pronunciati del tutto erroneamente riguardo alla validità dell’anno scolastico in seguito alle occupazioni (24)
Un cenno anche all’episodio di Bari – oggetto di indagine – dove una studentessa è rimasta infortunata mentre stava parlando con il suo preside (25) (26).

Assemblee di Docenti. Si registrano riunioni sindacali di docenti molto partecipate e spontanee (cioè non sempre promosse dai sindacati ma, in certo senso imposte, a questi) sia a livello di istituto che di territorio: vengono stilati puntuali ed esaustivi documenti di denuncia sulla situazione della scuola e di critica verso il Miur e il governo. Vengono anche adottate varie forme di protesta e di astensione da attività. In genere a larga maggioranza (27) (28).

Ex Aprea. Il ddl 953, poi divenuto 3542, sembra dirottato su un binario morto. Non si sa se definitivamente oppure solo momentaneamente, visto il periodo pre-elettorale. La tenace mobilitazione di studenti e docenti ha pagato, almeno al momento (29). Da apprezzare la chiara presa di posizione di qualche preside (30).

Pillole d’oro e retribuzioni faraoniche. La vicenda delle “Pillole del sapere” (31) costate forse un po’ troppo (40.000 euro l’una!) ha svelato anche un altro settore immune da tagli e sacrifici: quello dei 179 “megadirigenti”, a cominciare dai 3 Capi Dipartimento e dai 27 Direttori Generali, che complessivamente ci costano 25.718.000 euro (32) (33). Anche l’Invalsi fa la sua parte (34).

Roma, 10 dicembre 2012

Vincenzo Pascuzzi

——-

LINK

(1) La bella sorpresa della partecipazione
http://www.retescuole.net/contenuto?id=20121126191453
(2) Scuola in piazza, scontri e feriti
http://www.youtube.com/watch?v=Ni907bct5UE
(3) Nuovo video: fumogeni lanciati dal ministero della Giustizia. La relazione dei Carabinieri: ….. http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-11-17/nuovo-video-fumogeni-lanciati-173124.shtml?uuid=AbNfO33G
(4) Scuola, qui è tutto da rifare
http://espresso.repubblica.it/dettaglio/scuola-qui-e-tutto-da-rifare/2195775/25
(5) “Semo venuti già menati !!!”
http://www.mondoinformazione.com/notizie-italia/sciopero/semo-venuti-gia-menati-tweet-foto/70940/
(6) “Semo fisici nun ce fregate!”
http://www.studenti.it/foto/news/le-piazze-del-24-novembre-2012-a-roma/gilbertella.php
(7) Adele Marri mette in imbarazzo il Rettore
http://www.corriereuniv.it/cms/2012/11/adele-marri-mette-in-imbarazzo-il-rettore/
(8) Bicocca, battibecco all’inaugurazione tra la studentessa e il rettore
http://video.repubblica.it/dossier/protesta-studenti-autunno-2012/bicocca-battibecco-all-inaugurazione-tra-la-studentessa-e-il-rettore/112698/111097
(9) Occupazioni, quando il rito tradisce il desiderio
http://www.ilsussidiario.net/News/Educazione/2012/11/21/SCUOLA-Occupazioni-quando-il-rito-tradisce-il-desiderio/339952/
(10) Vogliamo studiare, non andare in piazza. Lettera di 4 studentesse
http://www.ilsussidiario.net/News/Educazione/2012/11/15/SCUOLA-Vogliamo-studiare-non-andare-in-piazza-Lettera-di-4-studentesse/338306/
(11) Il rito conformista delle occupazioni
http://www.corriere.it/opinioni/12_novembre_19/belardelli-rito-conformista-occupazioni_5f549bee-322e-11e2-942f-a1cc3910a89d.shtml
(12) Cronaca di un’occupazione ai tempi di “Feisbuc”
http://www.retescuole.net/contenuto?id=20121201070742
(13) Adriana, Fabrizio e Alessandra “rispondono” alla Cgil e a Profumo
http://www.ilsussidiario.net/News/Educazione/2012/11/23/SCUOLA-Adriana-Fabrizio-e-Alessandra-rispondono-alla-Cgil-e-a-Profumo/340711/
(14) Le ragazze e i ragazzi del Liceo Righi invitano i cittadini …. http://www.retescuole.net/contenuto?id=20121201232641
(15) Per la Cassazione l’art. 633 c.p. non è applicabile quando si occupa una scuola
http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=41845&action=view
(16) La smentita della preside del liceo occupato
http://www.blogger.com/comment.g?blogID=2437060168770673181&postID=195573634098169884
(17) Risposta per papik.f sulle “occupazioni”
http://www.blogger.com/comment.g?blogID=2437060168770673181&postID=195573634098169884
(18) La scuola, le occupazioni e chi non le capisce
http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/11/30/scuola-occupazioni-e-chi-non-capisce/431995/
(19) La risposta del provveditore alla preside del Leonardo I presidi non sono soli, …. http://archiviostorico.corriere.it/2012/novembre/29/Non_facciamo_poliziotti_dobbiamo_dialogare_co_0_20121129_c324082c-3a0c-11e2-8c39-707d5ccd235e.shtml
(20) La cazzutissima preside del liceo L. da Vinci di Milano ha respinto gli studenti ….
http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/resistenza-scolastica-la-cazzutissima-preside-del-liceo-leonardo-da-vinci-di-milano-ha-respinto-47358.htm
(21) Invece di sostenere gli studenti che “occupano” le loro scuole, certi d.s. li contrastano…
http://www.idocentiscapigliati.com/2012/12/invece-di-sostenere-gli-studenti-che.html#more
(22) riunione autoconvocata dei dirigenti scolastici
http://www.associazionescuole.it/7-notizie/145-letterina-asasi-342-29-novembre-2012.html#Lettera
(23) Occupazione delle scuole & giunta crocetta: ….
http://parcodeinebrodi.blogspot.it/2012/12/occupazione-delle-scuole-giunta.html
(24) Occupazione delle scuole: sì alla validità dell’anno scolastico no al recupero dei docenti
http://xcolpevolex.blogspot.it/2012/11/occupazione-delle-scuole-si-alla.html
http://parcodeinebrodi.blogspot.it/2012/12/occupazione-delle-scuole-giunta.html
(25) Liceo occupato, studentessa in ospedale: Spinta dal preside
http://www.youtube.com/watch?v=iG1tHsEd2wM
(26) Solidarietà al preside del L.S. “Salvemini” di Bari, prof. Mario De Pasquale
http://bari.ilquotidianoitaliano.it/cronaca/2012/12/news/solidarieta-al-preside-del-liceo-scientifico-salvemini-di-bari-prof-mario-de-pasquale-17431.html/
(27) Mozioni, documenti, lettere dai collegi dei …
http://www.facebook.com/events/2075505229255400/permalink/2084623418343581/
(28) Ascoltate le scuole! Mozioni
http://www.forumscuole.it/18/
(29) Ex Aprea, se il Pd la abbandona lo si deve a prof e studenti
http://aldodomenicoficara.blogspot.it/2012/12/ex-aprea-se-il-pd-la-abbandona-lo-si.html
(30) L’appello contro il ddl 953 del preside Antonio Panaccione
http://www.retescuole.net/contenuto?id=20121128064512
(31) Pillole del sapere. Scuola affondava, qualcuno si arricchiva
http://pubblicogiornale.it/attualita/pillole-sapere-scuola-affondava-arricchiva/
(32) Trucchi e trucchetti per ridurre il numero dei docenti.
http://www.retescuole.net/contenuto?id=20121118113456
(33) Le spese allegre del Miur
http://www.idocentiscapigliati.com/2012/11/le-spese-allegre-del-miur-da-infocobas.html#more
(34) Alcuni costi dell’Invalsi
http://xcolpevolex.blogspot.it/2012/11/alcuni-costi-dellinvalsi.html#!/2012/11/alcuni-costi-dellinvalsi.html