A pagina 49 del documento sulla nuova scuola è riportata una tabella con gli stipendi dei docenti. Che in questi giorni ha fatto nascere non poche polemiche. Inzialmente si è pensato a un madornale errore, poi lux facta est…

Leggendola, anche senza particolare attenzione, ci si accorge infatti subito che si tratta di cifre spropositate.

Basti pensare che un docente di scuola secondaria in ultima fascia d’anzianità sembra percepire una cifra immensa, oltre 53mila euro annui. Il fatto non si spiega nemmeno con l’importo lordo, che è comunque di molto inferiore.

Da dove dunque hanno recuperato questi stratosferici emolumenti i curatori?

Guardando con più attenzione in basso si legge che le cifre sono Lordo Stato. Ecco perchè sono così alte.

Non si tratta quindi del compenso al Lordo Dipendente che è la cifra base sulla quale si calcolano le ritenute a carico del dipendente ed i contributi a carico dell’amministrazione e/o datore di lavoro. Il Lordo Stato, detto anche Omnicomprensivo, è il risultato del Lordo dipendente + i Contributi a carico Amministrazione.

In sintesi è il costo complessivo che lo Stato sostiene per il compenso.

Ecco perchè i docenti sembrano guadagnare 53mila euro l’anno. Vien da chiedersi perchè è stato segnalato il Lordo Stato e non il Lordo dipendente, come sarebbe stato più logico.

E’ stato forse un modo per dire “insegnante, quanto mi costi”? Speriamo comunque sia benaugurante…

Silvana La Porta

http://www.tecnicadellascuola.it/item/5933-insegnanti-con-piu-di-50mila-euro-all-anno-il-trucco-c-e.html