Graduatorie di istituto, modelli A1, A2, A2 bis: i 3 motivi di esclusione più comuni

Motivi di esclusione dalle Graduatorie di istituto
In chiusura l’aggiornamento delle Graduatorie di istituto per il triennio 2014/2017. Possibilità di correzione modelli A1, A2 e A2 bis se presenti refusi, dimenticanze o integrazioni da apportare. In mancanza di tali modifiche, l’aspirante può essere escluso dall’inserimento o aggiornamento nelle graduatorie o depennato. I casi di esclusione dalle Graduatorie di istituto 2014/2017 riguardano la dichiarazione di un titolo di studio non conseguito (anche con iscrizione con riserva), presentazione di certificati già dichiarati e sottoposti a valutazione, mancata presentazione della domanda entro i termini stabiliti nel 23 giugno 2014.

Esclusione Graduatorie: titolo non posseduto

Il primo motivo di esclusione nell’inserimento delle Graduatorie di istituto per il triennio 2014/2017 è la dichiarazione di un titolo di accesso non in possesso e poi non conseguito nei termini utili. E’ il caso della possibilità di iscrizione con riserva in II fascia delle Graduatorie di istituto per gli aspiranti che conseguono il titolo di abilitazione all’insegnamento entro il 31 luglio.

In seguito al conseguimento del titolo, necessariamente titolo indicato nel modello A1 e entro i termini stabiliti, l’aspirante deve sciogliere la riserva e certificare il titolo di accesso conseguito. Nel caso in cui non dovessero sussistere tali requisiti, l’aspirante è automaticamente escluso dall’inserimento nelle Graduatorie di istituto. Le situazione dichiarate dall’aspirante devono corrispondere a quelle possedute al momento di presentazione dei modelli A1, A2, A2 bis.

Esclusione Graduatorie: titoli già dichiarati

Un secondo motivo di esclusione dalle Graduatorie di istituto è la presentazione di certificati, titoli di studio o altri servizi dichiarati negli anni precedenti o già sottoposti a valutazione. Attenzione anche a non presentare certificazioni linguistiche o informatiche di cui non si è in possesso. Non è, infatti, vero che non vi sono i controlli: al momento del primo incarico, la situazione dell’aspirante è sottoposta al controllo della veridicità delle dichiarazioni e l’effettivo possesso dei titoli di studio e di abilitazione dichiarati per assumere quel determinato incarico.

Nel caso di dichiarazioni non corrispondenti alla verità, l’aspirante è escluso dalle Graduatorie di istituto e dall’incarico. Tutti gli aspiranti sono, infatti, ammessi alle Graduatorie con riserva di accertamento del possesso dei requisiti di ammissione. L’amministrazione può disporre, in qualsiasi momento, con un provvedimento motivato, l’esclusione dei candidati non in possesso dei requisiti di accesso alle Graduatorie in oggetto.

Esclusione Graduatorie: mancata presentazione domanda

Un terzo motivo di esclusione è la mancata presentazione del modello cartaceo A1, per inclusione in II fascia con abilitazione all’insegnamento, o del modello A2, A2 bis per inserimento o aggiornamento in III fascia per gli aspiranti con solo titolo di accesso che voglio rispettivamente confermare le classi di concorso con le quali erano già iscritti nelle precedenti Graduatorie di istituto 2011/2014.

http://it.blastingnews.com/lavoro/2014/06/graduatorie-di-istituto-modelli-a1-a2-a2-bis-i-3-motivi-di-esclusione-piu-comuni-00104776.html

Related Posts

Una scintillante Carmen  inaugura con un sold out la stagione lirica 2020 del Massimo Bellini

Una scintillante Carmen inaugura con un sold out la stagione lirica 2020 del Massimo Bellini

“Sempre tua” alla sala Roots, commuove la poliedrica Antonella Caldarella

“Sempre tua” alla sala Roots, commuove la poliedrica Antonella Caldarella

L’oboe di Francesco Di Rosa diretto da Hirofumi Yoshida incanta il Teatro Massimo Bellini

L’oboe di Francesco Di Rosa diretto da Hirofumi Yoshida incanta il Teatro Massimo Bellini

Teatro Argentum Potabile, commuovono i “Cuori sporchi” di Antonella Caldarella

Teatro Argentum Potabile, commuovono i “Cuori sporchi” di Antonella Caldarella

Un possente Beethoven diretto da Gelmetti inaugura al Bellini la stagione sinfonica 2020

Un possente Beethoven diretto da Gelmetti inaugura al Bellini la stagione sinfonica 2020

Rosaspina alla sala Roots, il gusto dell’antico racconto di una fiaba

Rosaspina alla sala Roots, il gusto dell’antico racconto di una fiaba

Su Silvana La Porta

Silvana La Porta : docente di Italiano e Latino in un Liceo scientifico e giornalista. Collabora con La Sicilia, dove tiene una rubrica settimanale dal titolo Ricreazione e scrive per la pagina culturale; è collaboratrice anche del bimestrale Scuolainsieme edito da La tecnica della scuola. Recensisce libri e saggi per il quotidiano La Repubblica, ed. Palermo.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.