Nella desolazione di Haiti ci sono anche alcune rare storie che tengono viva la speranza. La più clamorosa, è il miracoloso salvataggio di una bimba di 15 giorni, trovata illesa tra le macerie di Jacmel, nell’hinterland di Port-au-Prince: era nello stesso letto in cui la mamma l’aveva lasciata a dormire, il pomeriggio del terremoto. Elisabeth, questo il nome della piccola, è stata consegnata dai soccorritori all’incredula mamma, una ragazza di 22 anni, anche lei scampata alla devastazione. (Da Repubblica)

Haiti

di Maria Allo

 

 

Non silenzio

ma

croci di sofferenza

in un inferno

dove

non si trova

l’anima

ancorata da qualche parte

al di là dei suoi orizzonti…

così sfiorisce

la parola.