Io sono convinto, a differenza anche di noti commentatori e commentatrici  che, anche se le nuove graduatorie di merito del concorso 2012 non saranno approvate dai competenti Direttori Regionali per tempo al fine di disporre le immissioni in ruolo per l’a.s. 2013/14…di Libero Tassella (da Professione insegnante)

 

 

 

 

le GGMM del 1999 e quelle del 1990 sono ormai carta straccia dalla pubblicazione del bando ( DDG n. 82/2012); nel senso che i posti  previsti per il 2013/14 sono dei vincitori del concorsoe non può continuare a essere scorsa la GM del 1999 o quella del 1990, su posti che per legge spettano ai  soli vincitori del concorso 2012.

 

 A nulla vale la legge 124 sulla validità delle graduatorie di merito, che molti citano in questo caso a sproposito. Gli 11.542 posti messi a concorso per il biennio 2013/15 spettano, a mio avviso, ai soli vincitori del concorso come peraltro stabilito dal DPCM del 12.9.2012, registro 8, fg271 e citato nelle premesse  del bando; se le graduatorie non saranno ancora approvate per le immissioni in ruolo 2013, per ritardi e inefficienze  dell’amministrazione scolastica  nell’espletamento delle prove concorsuali, quei posti dovranno essere accantonati  necessariamente per i vincitori di concorso, inoltre se una disponibilità di cui allegato 1  per una tipologia di posto o classe di concorso non è disponibile in una determinata Regione, per il sopravvenire dell’effetto della legge Fornero o dei tagli della Gelmini, ebbene comunque al vincitore spetta l’immissione in ruolo con retrodatazione giuridica, e non vorrei che per vederselo attribuire secondo le cadenze e i tempi del bando di concorso 2013/14, 2014/15 more solito e  per vedere riconosciuto un suo sacrosanto diritto, il vincitore debba produrre ricorso, c’è chi già sta prospettando la cosa, parlando di posti in numero insufficiente rispetto a quelli previsti dal bando.