Il preside Salvatore Indelicato, presidente regionale della Dirpresidi, informa sulla manifestazione di domani 14 giugno e sulle iniziative prese dai 426 presidi vincitori, sostenuti dalla Dirpresidi…
Cari colleghi del concorso ordinario della Sicilia

Il comitato dei 426 presidi congelati ci ha comunicato di aver deliberato una grande manifestazione a Roma per lunedì 14 giugno, secondo un calendario che abbiamo già pubblicato all’interno di un comunicato ufficiale di adesione della nostra organizzazione.
Si tratta di una decisione coraggiosa, onerosa e rischiosa e con ricadute di grande responsabilità. Così come abbiamo fatto dopo l’assemblea del 7 giugno del Cascino di Palermo, allorquando subito abbiamo dato seguito alla proclamazione dello stato di agitazione, anche questa volta abbiamo subito dato adesione piena e convinta alla manifestazione di Roma, senza indugiare o discettare sui motivi o sull’opportunità.
Ci rendiamo pienamente conto che l’iniziativa deve assolutamente riuscire altrimenti tutti ne avremo un ritorno penalizzante.
Per questo la dirpresidi sicilia ha subito emanato un comunicato per e-mail a tutte le 1200 scuole della Sicilia e pubblicato sul suo sito www.dirpresidisicilia.it i comunicati relativi.
Sarò personalmente presente a Roma alla manifestazione, con una delegazione nazionale di cui farà parte il preside Francesco Nuzzaci di Lecce, che é l’estensore della proposta di legge nostra e, se ritenuto o invitato dal comitato, potrà partecipare assieme agli esponenti nazionali delle altre delegazioni sindacali nazionali, da voi invitate, agli incontri tecnici ched dovessero svolgersi nella stessa giornata, per la definizione dei provvedimenti legislativi.
Sarà presente nella delegazione il preside Pietro Perziani, responsabile nazionale delle relazioni sindacali assieme al vicepresidente della regione Lazio, preside Giuseppe Barbaro, e al presidente di Roma, Giuseppe Alesi.
Si tratta di esponenti storici ex ANP che da vent’anni svolgono il mestiere di sindacalisti dell’area V e che come voi sapete hanno costituito in Lazio la dirpresidi. Perziani pur nella ristrettezza dei tempi sta cercando tre scuole nelle vicinanze delle piazze, dove avete deciso di svolgere le manifestazioni, per ospitare, se richieste dal comitato, riunioni nelle rispettive aule magne.
Ho nella giornata di giovedì e venerdì, approfittando della reciproca presenza nel convegno dell’Hilton di Naxos, espletato continui contatti con il direttore Distefano Guido che mi  ha tenuto costantemente informato degli sviluppi e delle vicende legate alle notizie del commissariamento pubblicate da Repubblica di Palermo; e di questi contatti ho riferito in tempo reale al comitato vostro.
Ho nella stessa sede tenuto contatti con la segreteria del sottosegratorio on. Pizza, che é stato informato di tutto e si é fatto promotore di facilitare incontri a Roma con le delegazioni nella stessa giornata della manifestazione.
Abbiamo contattato per e-mail tutti i parlamentari informandoli della vicenda e inviato loro i documenti elaborati ricevendo anche risposte immediate da molti di essi.
Noi riteniamo queste iniziative opportune e continuiamo a sostenere le ragioni del comitato con azioni e proposte concrete e mirate, avendo la concezione di fare sindacato e di concepire il sindacato come uno strumento di lotta, quando occorre lottare, per ottenere i giusti diritti.
Confidiamo altresì nella vostra adesione alla nostra struttura sindacale come atto di riconoscimento sempre nell’interesse vostro di rafforzare le ragioni della battaglia.
Cordiali saluti

Salvatore indelicato
pres reg. dirpresidi