Il 90 % delle nomine sono state riconferite ai presidi delle scuole sottodimensionate…(da LaSicilia)


 

RASSEGNA STAMPA
“La Sicilia” di Catania
Venerdì 09 Settembre 2011 Catania (Cronaca), pagina 35
E’ stata diramata la nota della direzione regionale sulla assegnazione delle reggenze per le istituzioni scolastiche prive di preside titolare. A Fiumefreddo è stata assegnata Elena Grassi, alla scuola Rori di Acireale Elisabella Maggio, a Macchia di Giarre, Maria Novelli, a Grammichele Antonina Satariano, a Mazzarrone Giorgio Scribano, a Caltabiano Vincenzo Vasta. Alla Monterosso di Catania Angela Venuto, alla Verga di Acicastello Concetta Aranzulla, all’Arista di Acireale Concetta Scalia, all’Ungaretti di Catania Anna La Venia, al 2 CD di Giarre Giuseppe Di Stefano.

A Mirabella Imbaccari Francesco Pignataro, a Piedimonte etneo Rossana Maletta, a Ragalna Fortunata Carcione, a Ramacca Donato Biuso, a S. Cono Giuseppe Turrisi. Per quanto riguarda il secondo grado, l’Olivetti di Catania avrà come reggente Giovanni Torrisi, a Militello Santo Santanocito, a Palagonia Francesco Gueli, a Riposto Pasquale Vinciguerra ed infine Carmelo Maccarione al Convitto Cutelli di Catania. Queste nomine dei reggenti non hanno mancato di suscitare perplessità, considerato che al 90% sono state conferite agli stessi presidi delle scuole sottodimensionate, considerato che ciascuno di essi è stato nominato dal primo settembre presso una nuova direzione, con tutte le difficoltà connesse all’espletamento di un nuovo incarico, e a tutto ciò si aggiunge adesso l’ulteriore onere di una reggenza.
Mario CASTRO