Il Pd del Friuli V.G.: concorso dirigenti scolastici, incomprensibili i risultati…(da latecnicadellascuola)


19/03/2012

“Solo 38 candidati a fronte di 46 posti messi a concorso. Non si riuscirà a coprire tutti i posti disponibili e garantire un preside per ogni scuola”. Il consigliere del Pd della regione Friuli Venezia Giulia, Franco Codega, lo ha dichiarato in una nota dopo avere conosciuto gli esiti della correzione dei compiti scritti per l’ammissione agli orali per il concorso a dirigente scolastico nella sua regione.
p { margin-bottom: 0.21cm; }Anche se è impossibile definire un quadro esatto della situazione concorsuale nella intera nazione, nella nota il consigliere aggiunge che :”è incomprensibile come i nostri docenti siano risultati i migliori in Italia nella fase di preselezione e improvvisamente risultino così scarsamente ‘competenti’ per poter accedere alla ultima fase orale.
I nostri docenti infatti avevano avuto le migliori performance nazionali nella precedente fase sia per numero di ammessi (122 su 404, circa il 30 %) sia per la più alta percentuale di voti alti riportati (un buon 13 % è uscito dai test con una votazione superiore ai 90/100, quando il minimo per passare agli scritti era la votazione di 80/100).”
“Guarda caso”, fa notare ancora Codega, “nelle prove strutturate, ossia a correzione matematicamente rigorosa, i nostri docenti sono i migliori; nelle prove a correzione discrezionale ripiombano negli abissi. In questa maniera non si costruirà neanche una graduatoria di merito, cui andare ad attingere quando nei prossimi anni, per pensionamento o altro, si libereranno altri posti.”