Cari colleghi, con la fiducia al Senato sul decreto legge Madia sulla pubblica amministrazione, è scaduta la possibilità di aggiungere quel ” tutti” al primo comma dell’articolo 15 del decreto Carrozza, che avrebbe definito e garantito per legge l’immissione in ruolo su tutti i posti vacanti e disponibili su organico di diritto dopo le operazioni di mobilità; come sapete le immissioni in ruolo continuano anche quest’anno solo su quota parte di queste disponibilità e decurtate altresì di 4.000 unità di quota 96 che resteranno in servizio…

 

Troppa distrazione, troppi lamenti, troppe polemiche per il gusto della polemica, troppa superficialità, troppo inutile spontaneismo, troppa inerzia, troppa malafede. Inutili e di maniera le lamentele sindacali ex post, come ho detto nei giorni scorsi in un mio intervento.

Come sapete io sono a tempo indeterminato dal lontano 1984, ma da insegnante di ruolo sono solidale con chi da anni aspetta di stabilizzare la sua posizione lavorativa per questo avevo anche elaborato una mozione, oltre al fatto che avevo  segnalato il problema dell’immissione su tutti i posti vacanti da definire ne DL sulla PA alcune settimane fa, cioè in tempo utile, affinché questo problema fosse risolto una volta per tutte. Si è lasciato decadere il problema, tutti compresi alla polemica, ad esempio quella Nord Sud dopo la pubblicazione provvisorie delle GE. Insomma distratti sul problema i sindacati che non fanno pressione al momento giusto, ma si lamentano quando i buoi sono fuggiti dalla stalla. Distratti i partiti al governo e soprattutto il PD che aveva fatto della lotta al precariato della scuola in campagna elettorale un punto qualificante del suo programma politico sulla scuola. Distratti i partiti dell’opposizione, Lega, quel che rimane del SEL, e la Chimenti e 5 Stelle, non mi risulta che abbiano presentato emendamenti sul decreto PA su questo argomento, distratti gli stessi interessati i loro movimenti e i loro coordinamenti. di fatto inesistenti. Distratti tutti. Mi domando perché dovrei essere attento io, docente di ruolo da decenni!

Libero Tassella