Inserimento negli elenchi prioritari delle supplenze: presentazione delle istanze…

da Notizie della scuola – Tecnodid, 20.9.2010

Il Miur ha emanato il decreto 15 settembre 2010 n. 80, in cui espone requisiti e modalità per la presentazione delle istanze di inserimento negli elenchi prioritari delle supplenze per l’a.s. 2010/11 per il personale docente, educativo e ATA che abbia maturato i requisiti nel corso dell’a.s. 2009/2010. Tale provvedimento va ad integrare il precedente decreto n. 68 del 30 luglio 2010 che aveva riguardato la presentazione delle domande per il personale supplente che avesse maturato i requisiti nel corso dell’a.s. 2008/09.

La presentazione delle domande, per entrambe le categorie di personale, va effettuata dal 15 al 30 settembre 2010.


INDICAZIONI SPECIFICHE IN BASE AL NUOVO DECRETO 80/2010

Il Miur ha emanato il decreto 15 settembre 2010 n. 80, le cui disposizioni interessano:

  • il personale docente ed educativo, inserito a pieno titolo nell’a.s. 2010-2011 nelle graduatorie a esaurimento previste dall’art. 1, c. 605, lett. C della legge 27 dicembre 2006, n. 296;

  • il personale ATA, inserito a pieno titolo, per l’a.s. 2010-2011 nelle graduatorie permanenti di cui all’art. 554 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, nonché nelle graduatorie provinciali ad esaurimento di cui ai DD. MM. 19 aprile 2001, n. 75 e n. 35 del 24 marzo 2004.

Tale personale deve:

  • aver conseguito, nell’anno scolastico 2009/2010, nomina a tempo determinato di durata annuale o sino al termine delle attività didattiche o, attraverso le graduatorie d’istituto, una supplenza di almeno 180 giorni in un’unica istituzione scolastica, anche tramite proroghe o conferme contrattuali, per le classi di concorso, posti o profili professionali relativi alle graduatorie suddette;

  • essersi trovato nella condizione di non poter ottenere, per l’anno scolastico 2010-2011, nomina per una delle suddette tipologie per carenza di posti disponibili o di averla ottenuta per un numero di ore inferiore a quello di cattedra o posto in assenza di disponibilità di cattedre o posti interi.

Il personale interessato deve presentare apposita istanza, al fine di essere inserito negli elenchi prioritari di una sola provincia, nel periodo tassativo dal 15 al 30 settembre 2010, secondo i modelli allegati (Mod. Personale docente ed educativo, Mod. Personale ATA).

La domanda va indirizzata ad uno dei seguenti Uffici per il tramite della scuola nella quale è stato prestato servizio nell’a.s. 2009/10:

  • alla sede dell’Ufficio scolastico regionale che ha compilato le graduatorie ad esaurimento per il personale docente e le permanenti e gli elenchi ad esaurimento per il personale ATA;

  • alla sede provinciale dell’Ufficio scolastico regionale al quale corrisponde l’inserimento in graduatoria d’istituto;

  • alla sede provinciale dell’Ufficio scolastico regionale cui corrisponde l’inserimento in coda nelle graduatorie provinciali per il personale docente, nell’ipotesi in cui, all’atto della presentazione della domanda, l’interessato abbia stipulato un contratto di lavorio su spezzone orario ai fini del completamento d’orario.


DISPOSIZIONI DI CUI AL DM 68/2010 PER IL PERSONALE CHE HA MATURATO I REQUISITI DI SERVIZIO NEL CORSO DELL’A.S. 2008/2009

Come accennato nella presentazione del presente articolo, il summenzionato decreto 80/2010 va ad integrare il precedente decreto 68/2010 che ha fornito termini e modalità per l’inserimento negli elenchi prioritari dei soggetti che hanno maturato i requisiti di servizio (supplenza annuale o sino al termine delle attività didattiche o servizio ininterrotto di almeno 180 giorni nella stessa scuola) nel corso dell’a.s. 2008/2009.

Ovviamente anche per questi candidati è previsto la collocazione nelle graduatorie ad esaurimento e provinciali valide per l’a.s. 2010/2011 ed il non aver avuto supplenze (annuali o sino al termine delle attività didattiche) attraverso il loro utilizzo o per la posizione corrispondente occupata nelle graduatorie d’istituto.

Ne consegue che tutti i supplenti che hanno maturato i requisiti di servizio nel corso dell’a.s. 2008/2009 ed in possesso delle altre condizioni indicate in precedenza ed interessati alle disposizioni del decreto n. 68 del 30 luglio 2010, sia quelli che presentano la domanda per la prima volta, sia quelli già inseriti negli elenchi prioritari pubblicati nel 2009 per effetto delle precedenti disposizioni dei decreti nn. 82 e 100 del 2009, per essere inseriti negli elenchi prioritari validi per l’a.s. 2010/2011,devono presentare nuovamente la domanda utilizzando la modulistica predisposta dal Miur ed allegata al DM 68/2010 I precedenti elenchi prioritari predisposti per l’a.s. 2009/2010 hanno infatti perso la loro validità.

Anche per questa categoria di personale la domanda va presentata, utilizzando gli specifici moduli predisposti dal Miur ed allegati al precedente decreto 68/2010, nello stesso periodo tassativo dal 15 al 30 settembre 2010, secondo i modelli allegati (Mod. Personale docente ed educativo, Mod. Personale ATA).

La domanda va indirizzata ad uno degli Uffici indicati in precedenza per la categoria di personale interessata dal DM 68/2010, per il tramite della scuola nella quale è stato prestato servizio nell’a.s. 2008/09.

INDICAZIONI DI CARATTERE GENERALE

Esclusioni

Sono esclusi dagli elenchi prioritari quei supplenti che per l’a.s. 2010/11 rinuncino ad una supplenza conferita per orario intero attraverso l’utilizzo delle graduatorie provinciali e d’istituto.

Hanno titolo all’inserimento coloro che:

  • rinuncino alla supplenza su posto orario inferiore a cattedra per la mancanza di disponibilità ad orario intero;

  • i docenti che rinuncino ad una supplenza, anche ad orario intero, in una delle province di inserimento in coda.

Benefici

L’inclusione negli elenchi prioritari comporta i seguenti benefici:

  1. precedenza assoluta nelle scuole richieste per il conferimento di supplenze temporanee per assenze del personale in servizio;

  2. per il personale docente, diritto alla valutazione dell’intero anno di servizio ai fini dell’attribuzione del punteggio nelle graduatorie ad esaurimento;

  3. per il personale ATA, attribuzione dello stesso punteggio conseguito nell’a.s. 2009/10 in occasione dell’aggiornamento delle graduatorie permanenti.

Il punteggio va attribuito per la stessa classe di concorso, posto di insegnamento, profilo professionale, per il quale l’interessato ha prestato servizio nell’a.s. 2009/10 (per la categoria di personale che ha maturato i requisiti di servizio nel corso di tale anno scolastico ed interessati al DM 80/2010), e nell’a.s. 2008/2009 (per coloro che hanno maturato i requisiti di servizio nel corso di tale anno scolastico ed interessati al DM 68/2010).

Rinunce alle nomine dagli elenchi prioritari

La rinuncia immotivata o senza giustificato motivo ad una proposta contrattuale nei confronti di quanti sono inseriti negli elenchi speciali comporta:

  • la cancellazione dagli elenchi;

  • la perdita del diritto all’attribuzione del punteggio relativo all’anno scolastico, salvo il diritto all’attribuzione di quello maturato in ragione del servizio effettivamente prestato;,

  • la perdita del diritto all’indennità di disoccupazione eventualmente percepita.

È possibile rinunciare alla supplenza, anche in corso, nei seguenti casi:

  • per accettare una supplenza annuale o sino al termine delle attività didattiche,

  • per accettare un progetto regionale,

  • per lo svolgimento, al momento della chiamata dall’elenco prioritario, di una supplenza nelle graduatorie d’istituto di altra provincia.

Il personale impegnato nei progetti regionali non può accettare supplenze temporanee per l’inserimento negli elenchi speciali, salvo diversa previsione delle singole convenzioni.

 

Nota: i soggetti interessati dal DM 80/2010 che, come detto, hanno maturato i requisiti di servizio nel corso dell’a.s. 2009/2010, saranno inclusi, in base ai punteggi ed alle preferenze attribuiti nelle graduatorie ad esaurimento (o nelle graduatorie provinciali ed elenchi ad esaurimento per il personale ATA), in un raggruppamento in coda ai soggetti che hanno maturato i requisiti di servizio nel corso dell’a.s. 2008/2009 ed interessati dal DM 68/2010.

I nuovi elenchi predisposti per l’a.s. 2010/2011 verranno utilizzati per le supplenze brevi di competenza dei dirigenti scolastici solo all’atto della loro pubblicazione definitiva.

Nel frattempo le supplenze verranno conferite utilizzano le normali graduatorie d’istituto valide per il biennio 2009/2011 ed i relativi contratti di lavoro saranno conferiti a titolo definitivo ivi comprese eventuali proroghe e/o conferme per il prosieguo dell’assenza del titolare del posto.