Sanatoria sì, ma bisogna avere la prova che la pratica di aggiornamento del proprio punteggio nelle graduatorie ad esaurimento non è «andata a buon fine» per colpa del sistema informatico del Miur…(da ItaliaOggi)

Errori e inefficienze fino all’ultimo giorno utile. Il 30 maggio, il dicastero guidato da Stefania Giannini ha provato a metterci una pezza. «In considerazione della circostanza che il termine di scadenza del 17 maggio ricadeva nella giornata di sabato, giorno di chiusura degli uffici territoriali, si ritiene che possano essere accolte le richieste di assistenza pervenute oltre tale termine e comunque non oltre il 23 maggio 2014, previa dimostrazione del disguido tecnico subito nella suddetta giornata», scrive il direttore Gildo De Angelis. E visto che le difficoltà sono state tante, saranno accettate anche le pratiche inserite ma non inoltrate.