alt

GUIDA PER INFORMARSI E ORIENTARSI DOPO LA TERZA MEDIA 2011…

 




alt


http://www.lastampa.it/_web/tmplframe/default.asp?indirizzo=http://www.provincia.torino.it/fidati/orientarsi/guida_orientarsi_2011.pdf


Care ragazze e ragazzi,

cari genitori,

dopo i molti annunci, dubbi, contestazioni e il diffuso disorientamento, è ora importante offrire a tutti

voi l’opportunità di conoscere tutte le informazioni essenziali e utili relative ai cambiamenti previsti nei

regolamenti di riordino dell’istruzione.

La scelta del percorso dopo la scuola secondaria di primo grado è fondamentale.

Per questo e per il grande rispetto che abbiamo per il senso di questa vostra scelta – che tra poche

settimane dovrete compiere – la Provincia di Torino ha predisposto questa guida “orientarsi dopo la

terza media” in una nuova e particolare versione.

I cambiamenti, avviati per le classi prime dell’anno scolastico 2010/2011 nello scorso settembre,

riguardano molti aspetti, tra questi: la quantità e la qualità delle materie insegnate, l’orario scolastico,

il nome che da sempre usiamo per chiamare i percorsi, la possibilità di nuovi percorsi di studio prima

non previsti, il primo biennio – unitario o abbastanza simile – per tutti gli allievi.

Alcuni ambiti, come ad esempio il liceo classico, hanno subito modificazioni molto lievi; altri, come

l’istruzione tecnica, settore tecnologico, presentano innovazioni più evidenti, anche in riferimento alle

possibilità di occupazione.

Siamo consapevoli del fatto che i regolamenti possono descrivere soltanto in astratto gli ordinamenti

– uguali per tutto il Paese – ma nel momento in cui si deve decidere servono informazioni più concrete

e dettagliate, e possibilmente semplici. Pertanto questa guida prevede anche una sezione in cui le

stesse scuole e i centri di formazione professionale si descrivono in modo da presentare i percorsi

– nuovi o pre esistenti – nel quadro di tutte le altre informazioni che caratterizzano e completano

l’offerta formativa* e che vi raccontano la vita scolastica.

Leggere questa guida può essere utile a chi ancora deve valutare alcuni elementi, così come a chi

ha già un’idea da confermare e focalizzare. La guida può essere letta con i propri docenti e i docenti

orientatori delle scuole e delle agenzie; in ogni caso, gli esperti di ORIENTARSI sono disponibili a

fornire spiegazioni e a supportarvi.

La mia raccomandazione è di essere attenti verso voi stessi e le vostre attitudini, e curiosi anche verso

quei percorsi che conoscete meno.

Il mio auspicio è che le vostre scelte possano essere consapevoli: imparare ciò che interessa è

l’investimento più importante che si possa fare verso se stessi.

E inoltre, soprattutto per le ragazze, l’invito è a non pensare a priori che tecnologia e scienza non

facciano per voi.

A tutti un augurio per il futuro,

 

 

Provincia di Torino

Assessore all’Istruzione e all’Edilizia scolastica

Umberto D’Ottavio

 

 

* In questa guida, predisposta per le informazioni necessarie a scegliere tra dicembre e

gennaio, non è possibile tenere conto di eventuali cambiamenti che saranno approvati

dalla Regione e dal Ministero in momenti successivi alla stampa e dopo la scadenza delle

iscrizioni, prevista a fine gennaio (vedi pag. 115).