altNelle città del Sud il costo studente non solo è fino a due volte minore che al Nord, ma è stato tagliato del 10% negli ultimi tre anni, mentre il costo della vita è attraente. Perché Boeri non fonda una “Bocconi del Sud” e Profumo un “Politecnico del Sud”?

 

 

 

 

 

 

 

 

la Repubblica – 20 marzo 2012 – pag. 32 . lettere, commenti & idee
 

Perché non fondare una Bocconi del Sud?
Michele Ciavarella e altre 9 firme
imechanica.org/node/12111

LA palude dell’università italiana non è colpa di Profumo: dal dopoguerra non ci sono state scelte strategiche. Ora, in piena crisi, un esempio viene dagli anni Thatcher: taglio del 20% con incentivi al prepensionamento, riduzione di corsi e mobilità docenti; valutazione meritocratica della ricerca (Rae e Rei); tutela dell’eccellenza di Oxbridge dai tagli; trasformazione di città decadenti in grandi campus universitari residenziali (oggi hanno ben 100 atenei pubblici). In Italia, per uscire dalla palude della crisi, abbiamo creato un gruppo di scienziati altamente citati secondo “h-index”, e stiamo lanciando proposte. Pre e post-pensionamenti, supporto alla valutazione Anvur, rendendola funzionale al reclutamento, come in Uk. Nelle città del Sud il costo studente non solo è fino a due volte minore che al Nord, ma è stato tagliato del 10% negli ultimi tre anni, mentre il costo della vita è attraente. Perché Boeri non fonda una “Bocconi del Sud” e Profumo un “Politecnico del Sud”?

http://topitalianscientists.blogspot.it/2012/03/perche-non-fondare-una-bocconi-del-sud.html

http://www.unife.it/comunicazione/rassegna-stampa/archivio-da-2007/rassegna-stampa-2012/marzo-2012/RASSEGNA%20UNIFE%2020%20MARZO%202012.pdf