Percorsi abilitanti speciali, ecco il decreto per accedere ai corsi di A.G…(da Latecnicadellascuola)

 

25/11/2013

“La Tecnica della Scuola” propone in esclusiva il decreto dipartimentale n. 45 attraverso cui il Miur dà attuazione ai PAS: tutte le indicazioni in caso di alto o basso numero di candidati nella stessa classe di concorso. I “bonus” in caso di presenza di dottorato o corsi post-laurea. L’indicazione agli atenei è far partire i corsi entro fine 2013 e di svolgere gli esami prima del 31 luglio 2014.

Come preannunciato, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato il decreto dipartimentale, il n. 45, attraverso cui dà attuazione ai Percorsi abilitanti speciali. Rispetto a quanto preannunciato ai sindacati nei giorni scorsi, non risultano novità.

Per quanto riguarda l’avvio dei corsi, il Miur chiede agli atenei organizzatori di procedere alle operazioni “preferibilmente, entro la seconda metà del mese di dicembre 2013”. E di terminare, “possibilmente, entro la prima decade del mese di giugno 2014”. Fermo restando, che le attività formative si svolgeranno secondo il calendario che verrà fissato da ogni ateneo organizzatore. In ogni caso, gli esami di abilitazione finali, quindi il riconoscimento ufficiale del titolo, dovranno essere svolti entro la fine del mese di luglio 2014.

Per quanto riguarda le classi di concorso con un alto numero di candidati, il Miur ha stabilito che varranno i seguenti criteri: mancanza di altra abilitazione, maggiore anzianità di servizio e, in caso di parità di punteggio, maggiore anzianità anagrafica.

Per le abilitazioni con pochi aspiranti sono previsti corsi interregionali, ma anche raggruppamenti di classi di concorso omogenee o accorpamenti di discipline comuni.

Viale Trastevere ha anche determinato il “bonus” da assegnare a coloro che sono in possesso di dottorato, master e corsi di perfezionamento post laurea dai contenuti in linea con la classe di concorso per la quale si chiede l’abilitazione: la riduzione del percorso formativo potrà essere attuata fino al 15% del monte orario.