altSono numerosissimi ormai gli appelli che ci giungono da ogni parte della Sicilia per sostenere i nuovi Dirigenti Scolastici, entrati di ruolo con il concorso del 2004, che hanno elaborato nelle scuole di ogni ordine e grado, loro sedi, progetti educativi didattici di alto spessore…(INVIATO IN REDAZIONE DALLA COLLEGA LIVIA DAMASCO)

Sicilia onlus
www.cittadinanzattivasicilia.com

Segreteria regionale:
Via N. Coviello, 15/A – 95128 CATANIA
Tel.: 095.503438

PETIZIONE A FAVORE DEI DIRIGENTI SCOLASTICI
CORSO-CONCORSO D.D.G. MIUR 22/11/2004

Sono numerosissimi ormai gli appelli che ci giungono da ogni parte della Sicilia per sostenere i nuovi Dirigenti Scolastici, entrati di ruolo con il concorso del 2004, che hanno elaborato nelle scuole di ogni ordine e grado, loro sedi, progetti educativi didattici di alto spessore,.. che nel corso della loro attività hanno aderito a progetti di legalità e di collaborazione con tutti gli enti territoriali, che hanno dato alle scuole una forte spinta innovativa, una possibilità di qualità e stabilità in un contesto di continue evoluzioni regolamentari.

Contro operazioni mediatiche che hanno cercato di delegittimarli nel merito con ingiuste accuse, mentre sono vittime incolpevoli per avere partecipato ad un concorso selettivo svoltosi in Sicilia con le stesse disposizioni organizzative del resto d’Italia ma che qui sono state considerate errate, intendiamo, con la nostra petizione di firme, esprimere il consenso sociale intorno al loro operato, tutti i giorni sotto gli occhi di tutti.

La scuola siciliana ha bisogno di competenze, qualità e innovazione. La scuola siciliana, in moltissime realtà di città, periferie e località decentrate, ha bisogno anche dell’entusiasmo e del coraggio che questi dirigenti hanno saputo dimostrare.

Riconosciamo i nostri dirigenti come qualificate nuove leve di professionisti anche alla prova dei fatti: instancabili e meritori nel lavoro, mettendo in gioco se stessi sono riusciti a dare speranza e fiducia, in ambienti spesso sopiti o ostili, in una scuola che trasmette valori e cultura, quale pilastro educativo qualificato per i giovani e luogo del dialogo e della collaborazione con le famiglie, con il territorio, il mondo del lavoro e le altre agenzie educative .

Riconosciamo il buon lavoro e l’impegno progettuale dei nuovi dirigenti scolastici anche per fare confluire fondi e risorse alle scuole, in questa stagione caratterizzata da tagli ed esiguità di finanziamenti, per ottimizzare gli sforzi organizzativi ed incentivare percorsi formativi innovativi e politiche di rete.

Come comuni cittadini, chiediamo alle Istituzioni (Ministero, Parlamento, ARS, Ufficio Scolastico Regionale, Organizzazioni Sindacali, Enti Locali, Associazioni) di unirsi nella ricerca di soluzioni adeguate per ridare serenità e continuità alla scuola siciliana e alla sua classe dirigente che ha dimostrato di essere qualificata non solo in sede di esame ma anche sul campo e che per nulla vogliamo perdere per errori che non ha commesso.