alt

Procedure più semplici per i trattamenti di fine servizio…(da La Tecnica della Scuola)

Era già stato anticipato con la circolare n. 26 del 29 dicembre 2009 ed ora è confermato: le procedure per la liquidazione dei trattamenti di fine servizio d’ora in poi saranno più semplici, con una procedura unificata di certificazione valida sia ai fini pensionistici sia per l’indennità di buonuscita.
La nota operativa Inpdap n. 6 del 15 febbraio 2010 fornisce, infatti, ulteriori informazioni riguardanti l’elaborazione del modello PA04 ai fini TFS. In particolare l’Istituto chiarisce che le pubbliche amministrazioni, contestualmente all’invio telematico e qualora non siano titolari di posta elettronica certificata o di firma digitale, dovranno procedere, ai soli fini certificativi, anche all’invio di una copia cartacea del modello PA04 con in originale timbro e firma del dirigente responsabile. Su tale copia dovrà essere specificato il motivo dell’invio: ai soli fini pensionistici, ai fini del trattamento di quiescenza e TFS, ai soli fini TFS.

L’inizio del procedimento relativo al TFS corrisponderà alla data di invio telematico del PA04, qualora l’amministrazione proceda attraverso PEC o firma digitale, ovvero alla data di arrivo in Sede del PA04 cartaceo.
In mancanza di certificazione telematica o cartacea, la Sede Inpdap non potrà procedere al pagamento delle prestazioni.
Nel caso di decesso in servizio del dipendente, ai fini dell’erogazione del TFS, l’amministrazione datore di lavoro dovrà provvedere ad indicare nel modello PA04 almeno uno dei possibili beneficiari. Competerà, invece, ai diretti interessati l’invio alla Sede Inpdap competente della relativa documentazione, indispensabile al pagamento della prestazione (dichiarazione sostitutiva di atto notorio, codici fiscali, residenza, ecc…),
L’Istituto pensionistico ribadisce, infine, che i termini per la compilazione e l’invio del modello PA04, relativamente al personale che cessa dal servizio per limiti di età, per anzianità contributiva o per dimissioni, rimangono quelli già stabiliti per le pensioni.
Tutte le indicazioni per la compilazione corretta del PA04 saranno comunque presto illustrate in una guida on-line in fase di aggiornamento.