Per andare in pensione a settembre per i Quota 96 ci vorrebbe un decreto legge, ma dove sono ormai i tempi tecnici ?

Chi ha un reale interesse politico in questo? Avete sentito ieri a Millennium a RAI 3 le parole di Renzi? Non promettono nulla di buono. Abbiamo sempre sostenuto che sulla vicenda non è mancata tanto la copertura economica quanto la volontà politica, il che è peggio!Sulla vicenda bisogna dire parole di verità, credo che ormai il loro pensionamento, per quest’anno, sia impossibile; ma ancora una volta i partiti e i sindacati, attraverso i loro megafoni , vendono illusioni, i colleghi si rassegnino a tornare in classe, questa è la qualità della scuola perseguita da questo governo e dai precedenti, far ritornare in cattedra circa 4.000 insegnanti che già si vedevano in pensione e torneranno per lo meno demotivati ( so anche di insegnanti caduti in depressione), avevano, da quel che so, già compilato i moduli, fatto progetti; e far rimanere fuori altrettanti insegnanti che vorrebbero, alcuni da anni nelle graduatorie, stabilizzare la propria posizione retributiva, familiare esistenziale, per fare anch’essi progetti. Tutti vittime di politici miopi, permettetemi di aggiungere del pressappochismo e della superficialità di una politica che sa essere cialtrona negli atti  quanto melliflua  e falsa nelle parole.

Libero Tassella